I progetti dell'Ater piacciono alla Regione: quasi 4 milioni per l'edilizia pubblica

Si potranno sistemare 164 abitazioni a Venezia e terraferma. Premiati nel bando regionale interventi agli immobili quali il superamento delle barriere architettoniche e l’efficientamento energetico

Venezia panorama

L’Ater di Venezia riceve quasi 4 milioni di euro dalla Regione Veneto grazie al bando sul recupero degli alloggi pubblici e potrà sistemare 164 abitazioni. «È il finanziamento più alto del Veneto ricevuto da Ater e Comuni - spiega l'azienda per l'edilizia residenziale - ottenuto grazie a progetti che prevedono l’efficientamento energetico e il superamento delle barriere architettoniche». Intanto venerdì 14 giugno si svolgerà la cerimonia di consegna degli alloggi Ater, in via della Speranza, nel centro di Fossalta di Piave.

Il finanziamento

Riqualificazione energetica e superamento delle barriere architettoniche in case alla Giudecca e all’Accademia, restauri agli alloggi sfitti della terraferma veneziana e della provincia che presto potranno tornare ad essere abitati. Il finanziamento regionale di 3.914.361,61 arriva a fronte di proposte di intervento presentate dall’Ater veneziana a gennaio scorso, con una compartecipazione agli interventi di 363.100,00 euro. Cinque le diverse proposte di progetti, nei territori di Venezia centro storico, Favaro Veneto, Mestre, Chirignago, Marghera, Caorle e Chioggia. Di soldi l’Ater ne aveva chiesti 8,5 milioni alla Regione, ma già questo importo permetterà tutta una serie di interventi migliorativi agli edifici di residenza pubblica. 

Il bando

Il bando di concorso regionale era stato pubblicato a dicembre 2018 “Programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e potevano parteciparvi le Ater e i Comuni del Veneto. L’Ater veneziana è riuscita a portare a casa più finanziamenti di qualsiasi altra Ater e pubblica amministrazione nella regione, grazie alle proposte dei lavori presentate dall’area tecnica, corredate dagli studi preliminari, dal relativo quadro economico e dalla compartecipazione finanziaria dell’azienda, che hanno consentito un’alta collocazione nella graduatoria formulata dalla Regione. 

Qualità della vita

«Questo finanziamento ci permetterà, ad esempio, di adeguare alcune abitazioni ed edifici per accogliere persone con problemi di mobilità e di provvedere all’efficientamento energetico con pannelli solari e isolamento termico delle pareti per ridurre i consumi delle bollette e una maggior tutela dell’ambiente - dice il presidente dell’Ater di Venezia Raffaele Speranzon -. Il nostro obiettivo è sistemare le zone comuni delle case abitate e manutentare gli alloggi sfitti, così che possano tornare a essere assegnati il prima possibile. Continuerò a battermi su tutti i tavoli perché vengano allocate maggiori risorse per la residenzialità a Venezia». «L'azienda farà la sua parte partecipando alla spesa degli interventi con fondi propri e mettendo in moto la macchina organizzativa affinché venga affidata la gara d’appalto e comincino i lavori il prima possibile, naturalmente entro i 12 mesi previsti dal bando regionale», spiega il direttore dell’Ater di Venezia Roberta Carrer.

Venezia e isole

L'intervento per il superamento delle barriere architettoniche ed efficientamento energetico è previsto per 9 appartamenti in 2 palazzi (8 a Sacca Fisola e 1 all’Accademia, quest’ultimo al piano terra). A Sacca Fisola sarà installato l’ascensore in un palazzo, tutti gli appartamenti saranno accessibili a chi ha problemi di mobilità, anche con adeguamento dei bagni per disabili. Il finanziamento regionale ammonta a 108.000,00 euro.

Terraferma veneziana

Manutenzione straordinaria per il riatto di 11 alloggi sfitti a Mestre, Chirignago, Favaro Veneto, e Marghera. Il finanziamento regionale ammonta a 459.900,00 euro. Favaro Veneto: manutenzione straordinaria ad un fabbricato in cui si trovano 80 alloggi Ater con isolamento termico dell’edificio mediante “cappotto” esterno, sistemazione canne fumarie e sostituzione serramenti, adeguamento degli ascensori secondo le norme per il superamento delle barriere architettoniche. Il finanziamento regionale ammonta a 2.576.100 euro. Caorle: manutenzione straordinaria di un fabbricato Ater in cui si trovano 24 alloggi mediante l’installazione di pannelli solari per la produzione dell’acqua calda sanitaria, isolamento termico dell’edificio con “cappotto” esterno, sostituzione serramenti. Il finanziamento regionale ammonta a 700 mila euro. Chioggia: intervento per la riqualificazione energetica di un edificio in cui si trovano 40 alloggi Ater; isolamento termico all’edificio con “cappotto” esterno, superamento delle barriere architettoniche con adeguamento degli ascensori, manutenzione straordinaria alle parti comuni, sostituzione impianto di distribuzione gas e dei serramenti. Il finanziamento regionale ammonta a 70.361,61. Dove è possibile, sarà prevista l’installazione di pannelli solari per il riscaldamento e la produzione dell’acqua calda sanitaria. Le caratteristiche di isolamento termico saranno migliorate anche dalla sostituzione dei vecchi serramenti con quelli nuovi e saranno adeguati gli impianti termici.

Potrebbe interessarti

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Micosi alle unghie: i rimedi fai da te

  • Zanzare: i migliori repellenti naturali per allontanarle

  • Moscerini della frutta: come eliminarli dalla propria cucina

I più letti della settimana

  • A Mirano una raccolta fondi per la famiglia di Andrei e Ana Maria

  • Schianto fra 3 macchine, persone soccorse dal Suem 118 e portate all'ospedale

  • È morto Alex Ruffini, fotografo veneziano del grande rock

  • Pozzecco e la sconfitta: «Al Taliercio non si può giocare. Andate affanculo: spero di perdere la prossima»

  • Si tuffa nel Piave: trascinato via dalla corrente scompare un ragazzo veneziano

  • Schianto in A27, auto fuori strada finisce in un campo: ferite due veneziane

Torna su
VeneziaToday è in caricamento