Ancora in aumento i prezzi degli affitti, a Venezia si condivide per ridurre le spese

La città resta al quarto posto in Italia nella classifica dei canoni: trilocali in media a 721 euro al mese. Tra gli abitanti non proprietari, il 20% vive con altri coinquilini, il 10% da solo

Abitare a Venezia costa, e questo si sa. Dopo l’incremento registrato nel 2016 (+2,1%), i canoni di locazione nel capoluogo (terraferma compresa) sono aumentati anche nel 2017 (+9,1%), portando i prezzi medi di affitto di un’abitazione non arredata a 631 euro al mese, quarto valore più alto in Italia dopo quelli di Milano (984), Roma (789) e Firenze (652). È quanto emerge dal rapporto sulle locazioni 2017 di Solo Affitti, rete immobiliare specializzata nella locazione, elaborato con il supporto scientifico di Nomisma.

Quanto si paga

Per una casa arredata a Venezia si pagano in media 684 euro al mese (586 euro la media nazionale), mentre per un monolocale non arredato la richiesta è di 468 euro (526 euro se arredato). I prezzi medi mensili dei bilocali si attestano a 583 euro (633 euro se arredati) e a 677 euro quelli dei trilocali (721 euro). Per un quadrilocale arredato si possono pagare mediamente 856 euro al mese. Nelle zone di pregio i canoni di affitto medi mensili oscillano dai 700 euro (monolocali) ai 1300 euro (quadrilocali) mentre nelle periferie la forchetta di prezzo varia dai 400 euro ai 650 euro.

Da soli o in compagnia

A Venezia più di un inquilino su due (55%) adibisce la casa in affitto ad abitazione principale, mentre per il 25% dei locatari la scelta è motivata da ragioni di lavoro e per il 20% di studio. Il 70% degli inquilini veneziani, fanno notare da Solo Affitti, sono coppie con (30%) o senza (40%) figli, una media superiore a quella nazionale (62,4%). Piuttosto diffuso a Venezia il fenomeno della condivisione dello stesso appartamento da parte di due o più persone (20% dei locatari) per abbassare i costi dell’affitto (16,3% il dato nazionale), anche se non quanto a Firenze e Catanzaro (35% ciascuna). Un inquilino veneziano su 10 è rappresentato da persone che vanno in affitto da sole, la metà rispetto alla media nazionale (21,3%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tempi dell'affitto

Si utilizza quasi esclusivamente il contratto a canone concordato (90%), nelle diverse formule “3+2” (60%), canone “concordato per studenti universitari” (15%) e “transitorio” (15%). Solo nel 10% dei casi viene scelto il canone libero “4+4”. Per trovare casa in affitto a Venezia ci vogliono mediamente 2,3 mesi, sostanzialmente in linea col dato nazionale (2,1). Tempi più rapidi sono stati registrati a Cagliari (0,9 mesi), Bologna (1,3 mesi), Firenze (1,3), Ancona e Trento (1,5 mesi ciascuna). Chi va in affitto a Venezia resta nella stessa casa in media per 2 anni, anche qui in linea con il dato nazionale (23,4 mesi).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

  • Scomparso da tre giorni, trovato nel canale senza vita

Torna su
VeneziaToday è in caricamento