L'antica osteria Cera tra i migliori ristoranti d'Italia secondo la guida Espresso 2020

Quattro cappelli per il ristorante di Lionello Cera a Campagna Lupia

Lionello Cera

L'Antica Osteria Cera a Campagna Lupia è stata premiata con 4 cappelli dalla guida Espresso “I Ristoranti e i Vini d’Italia 2020” diretta da Enzo Vizzari. Il lavoro dello chef Lionello Cera viene definito «una cucina frutto di un umanesimo che viene dalla persona e che rispetta innanzitutto la fonte del prodotto, che arriva dai mercati alla dispensa e dove creatività e materie prime riconducono alla semplicità, mai banale, mai scontata».

Il ristorante di Lionello Cera viene premiato, in particolare, per la cura nella lavorazione degli ingredienti e la sua scelta di seguire la stagionalità. Non solo: «C’è ricerca, ma senza dimenticare che quello che il mare offre, nelle sue differenti manifestazioni, non va mortificato, ma va anzi ricondotto alla sua essenzialità». Infine: «Certi piatti mantengono anche il gusto che viene dal dialetto: “canoce in tecia” con carciofi, l’insalata di erbette, “risi e bisi coe cappelonghe”, catalana di aragosta e crostacei, il fritto, gli esaltanti spaghetti aglio, olio, peperoncino e battuta di astice crudo».

Una bella soddisfazione dopo un anno di lavoro impegnativo di cui i 4 cappelli rappresentano il coronamento. La scorsa primavera, infatti, l'osteria ha lanciato il nuovo menù laguna finalizzato a valorizzare i pesci poveri che ha riscosso un grande successo, così come l'apertura del Bistrot del Mare by Cera all’hotel Excelsior del Lido, inaugurato quest'estate. «Il riconoscimento ci fa molto piacere - ha commentato lo chef - a maggior ragione quest’anno che la nostra attività si è intensificata. Siamo entrati in Guida, oramai un lustro fa, con 15 punti, e l’anno successivo eravamo già a 16,5. Poi sono arrivati i cappelli, 3, e ogni assegnazione è uno stimolo positivo per il mio, anzi nostro lavoro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • L'acqua alta cancella anche la musica, sommersa la biblioteca del Conservatorio Benedetto Marcello

  • Cocaina fuori dal locale e in casa: coppia in manette a Mirano

  • Giovani investiti da un treno mentre camminano lungo i binari: lui grave

Torna su
VeneziaToday è in caricamento