Cambiano look le aree di servizio in autostrada

Sono 16 lungo le direttrici autostradali di Autovie Venete, quasi 26 milioni di euro di investimento. Consigli della polizia stradale per evitare cattive sorprese dopo la sosta

Area di sosta Calstorta sud di Autovie Venete

Restyling delle aree di servizio posizionate lungo le direttrici autostradali di Autovie Venete. Alcune cambiano look, altre vengono demolite e ricostruite e si adeguano a un nuovo modello di mobilità e di turismo. Notevole l’investimento previsto per le 16 aree di servizio operative in A4, A28, A23, A34 e A57: quasi 26 milioni di euro.

Piccoli viaggiatori e 4 zampe

Nel territorio veneto i lavori di riqualificazione delle aree si sono già conclusi a Fratta nord e a Calstorta sud, mentre a Bazzera nord il cantiere che ha interessato il locale ristorante si avvia alla conclusione.  A Fratta Nord una delle principali novità è costituita dal webcam park, un sistema dotato di telecamere che, attraverso un collegamento wi fi, permetterà di controllare dal proprio smartphone o da altri strumenti elettronici l’area del parcheggio in cui è stata parcheggiata la propria macchina. A Calstorta sud, invece, l’attenzione si è concentrata sul comfort dei bambini e dei cani. A disposizione dei piccoli viaggiatori ci sono sedie e tavolini a misura di bambino, per gli amici a quattro zampe è stata ricavata un’area coperta allestita per il loro ristoro. Per chi viaggia in moto a disposizione ci sono armadietti per la custodia dei caschi.

Le novità

Tutte le aree potranno contare su nuovi ristoranti, i bagni saranno dotati di docce e baby room, mentre all’esterno saranno ricavate aree giochi per bambini recintate e videosorvegliate, spazi attrezzati a pic nic dotati di postazioni per la ricarica delle apparecchiature elettroniche e dog park. Le aree saranno poi dotate di wi fi, migliorate nell’illuminazione e nella sicurezza grazie all’incremento di telecamere interne e esterne, oltre che di postazioni per tutte le informazioni sul traffico sulla rete autostradale e di postazioni (oltre 20 colonnine) per la ricarica delle vetture elettriche.

Prezzi

Il piano di ristrutturazione e riorganizzazione degli spazi è stato coordinato da Autovie dopo l’emanazione da parte del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e di quello dello Sviluppo economico delle nuove regole di indirizzo (a distanza di 40 anni da quelle precedenti) che cambieranno completamente anche l’offerta di bar e ristoranti adeguandola alle nuove esigenze dell’utenza. Ma non solo. Uno degli obiettivi è quello di garantire maggiore economicità ed efficienza nei servizi autostradali forniti all’utenza, sia sul versante dei carburanti sia sulla ristorazione. 

Traffico

 La ripresa del traffico iniziata dal 2015, dopo un periodo di forte calo, ha reso di nuovo appetibile il business della ristorazione e della gestione degli impianti di carburante e quindi le petrolifere e le società di ristorazione hanno fatto a gara per presentare progetti innovativi. Le aree per le quali è prevista la riqualificazione sono Bazzera nord, Calstorta sud, Fratta nord, Gonars sud, Zugliano est e ovest, Gruaro est e ovest, Porcia e Brugnera. Fratta sud e Gonars nord saranno parzialmente demolite e ricostruite, mentre Bazzera sud, Duino sud e nord, invece saranno completamente demolite e ricostruite. L’area di Calstorta nord, infine, verrà dismessa e ne verrà realizzata una completamente nuova a Roncade.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

Torna su
VeneziaToday è in caricamento