Le opere degli artisti veneziani omaggiano l'ospedale Santi Giovanni e Paolo

La collettiva organizzata dall'Associazione per i Diritti degli Anziani comprende mosaici, fotografie, sculture in metallo e vetro con l'intento di valorizzare le professionalità del territorio

Foto: opere all'ospedale Civile di Venezia

Gli artisti esploratori Ada, Associazione per i Diritti degli Anziani, daranno nuova luce all'ospedale Santi Giovanni e Paolo di Venezia. Venerdì al Portego delle Colonne della Scuola Grande San Marco si è svolta la presentazione delle opere che resteranno esposte al Civile fino al 7 aprile. Si tratta di una collettiva che raccoglie i lavori di una trentina di artisti. Dal mosaico alla fotografia, dalla scultura in metallo all'arte del vetro, pensate per rendere omaggio all'ospedale, nell'anniversario del bicentenario della sua nascita. Un evento organizzato dall'associazione a cui, in rappresentanza dell'Ulss 3 Serenissima, ha preso parte il dottor Gianfranco Pozzobon, direttore dei Servizi Socio-sanitari. La mostra ricade nel più ampio progetto “Trasmissione dei saperi: Arti, mestieri e abilità diverse”, che si svilupperà nel 2019 nel Veneziano con l'intento di riconoscere e valorizzare le professionalità degli artigiani e degli artisti veneti. Ingresso gratuito.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento