Asili comunali, buone notizie di inizio anno: «Iscrizioni in crescita, valutazione eccellente»

Riaperti i nidi lunedì 9 settembre. Assessore Romor in visita al Sole del Lido: «Da 1129 a 1149 bambini». Customer satisfaction delle famiglie ai massimi livelli, Fp Cgil: «Merito del personale»

Primo giorno al nido comunale Sole al Lido

Iscrizioni in crescita e valutazione eccellente espressa dalle famiglie. Inizia bene l'anno per gli asili nido del Comune di Venezia, riaperti oggi, 9 settembre, dopo la pausa estiva. L’assessore Romor partecipa alla merenda di benvenuto all'asilo Sole al Lido: «Bimbi in aumento, in controtendenza rispetto al calo demografico nazionale». Soddisfazione anche per i risultati della customer satisfaction dalla Fp Cgil: «Servizi educativi giudicati eccellenti dalle famiglie. Lavoratrici e lavoratori hanno mantenuto alti gli standard nonostante un’organizzazione del lavoro pessima e carenza di personale».

Risultati

«L’anno scolastico – ha commentato Romor - è iniziato con un ottimo risultato: le iscrizioni sono in aumento, da 1129 siamo passati a 1149, in controtendenza rispetto al calo demografico. Un segno di riconoscimento, da parte delle famiglie, per la qualità dei nostri servizi, che conferma una volta di più le altissime votazioni espresse nelle nostre indagini di ‘customer satisfaction’. Nella più recente, le 28 strutture comunali hanno ottenuto in media, come valutazione complessiva del servizio, un brillante 8,87. Un risultato per cui, quotidianamente, si impegnano le maestre, le ausiliarie, il personale di cucina e degli uffici amministrativi».

Lavoratori

«Un risultato oramai consolidato – commentano Daniele Giordano e Cristina Bastianello della Cgil Funzione Pubblica - e che dimostra come ciò sia possibile solo grazie al lavoro di tutto il personale. Lavoratrici e lavoratori che hanno mantenuto alti gli standard di questi delicati servizi. Ricordiamo – proseguono - che in questi ultimi anni sono stati all’ordine del giorno gli spostamenti giornalieri degli educatori da una struttura a un’altra, per via di una mancata programmazione di assunzioni che ora sta avendo risposta con i recenti concorsi banditi dal Comune. Fondamentale anche l’apporto del personale ausiliario e di cucina di Ames, che provvede ai servizi di pulizia e di cucina. Lavoratori in pesante sotto organico, ma che cercano di rispondere ai bisogni dei bambini con puntale professionalità. Continueremo a chiedere investimenti sul personale. I servizi educativi del Comune di Venezia sono un patrimonio straordinario di qualità per tutta la città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Dramma a Venezia: uomo si toglie la vita lanciandosi dalla finestra

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento