La Città metropolitana assume 8 giovani: bando la settimana prossima

Contratti di formazione lavoro per potenziare alcuni settori strategici della ex Provincia

La Città metropolitana di Venezia ha indetto un bando per selezionare 8 figure da inserire con la formula della formazione/lavoro nella sua pianta organica. Si tratta di profili di categoria D da assumere come coordinatore tecnico o economico finanziario nel settore informatico, della viabilità ed edilizia, nell’area ambiente e dei trasporti e logistica. I candidati dovranno avere massimo 32 anni; richiesta la laurea e delle competenze specifiche che corrispondano alle esigenze del settore da potenziare. La durata del contratto sarà di 24 mesi.

Le funzioni

Il coordinatore del servizio economico finanziario dovrà occuparsi di garantire l’indirizzo, il controllo e il supporto a società, controllate, partecipate e agli enti di governo. Il coordinatore tecnico dei servizi informativi dovrà invece garantire lo sviluppo e la manutenzione del sistema informativo territoriale dando supporto anche ai singoli comuni. Il coordinatore tecnico del servizio mobilità ed edilizia avrà il compito di progettare le manutenzioni e i controlli sul territorio. Per la figura da inserire nell’area di uso e assetto del territorio il compito sarà quello di supporto alla programmazione e al monitoraggio dei lavori pubblici e alla pianificazione strategica territoriale. Le due figure da inserire nell’area ambiente dovranno, invece, dare supporto ai processi di bonifiche, programmazione strategica e progetti comunitari, oltre a seguire il rilascio di autorizzazioni, permessi e certificazioni e controllo del territorio. Il coordinatore dell’area trasporti e logistica, infine, si dovrà occupare del piano urbano di mobilità, del piano di bacino e della programmazione strategica e dei progetti comunitari.

Contratto

Durante i 24 mesi di assunzione sarà previsto un periodo obbligatorio di formazione come previsto dal progetto approvato da Veneto Lavoro. Per la Città metropolitana è la prima volta che viene sperimentata questa formula già adottata con successo in altri comuni della provincia. Il rapporto di formazione lavoro potrà essere trasformato in contratto di lavoro a tempo indeterminato per coloro che, a conclusione del periodo obbligatorio di formazione, abbiano conseguito una valutazione positiva.

Test

Se le richieste di ammissione al bando supereranno quota 100 unità è previsto un test di ammissione psico-attitudinale dal quale verranno selezionati 30 candidati. Questi ultimi dovranno poi sostenere due prove d’esame: una scritta e una orale che saranno diverse in base all’indirizzo delle conoscenze richieste. Verrà, poi, stilata una graduatoria e scelte le 8 figure che si ricercano e a cui verrà proposta la sottoscrizione del contratto di formazione lavoro previsto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

  • Violenta collisione in serata, perde la vita un 53enne di San Stino

  • L'Auchan passa a Conad. Sciopero e presidio a Mestre

  • Sciopero del personale Actv, ecco quando

  • Esplosione a Marcon, il botto mette in allarme mezzo quartiere

  • Minaccia la dipendente con la pistola, poi fugge con il contante

Torna su
VeneziaToday è in caricamento