Atvo "promossa" nelle verifiche sull'accessibilità di terminal e bus

Il responso di Village for all, marchio di qualità sull'ospitalità accessibile. Visitate le stazioni del Veneto orientale, oltre alle fermate di Venezia e Mestre

Le strutture dell'azienda di trasporti Atvo sono state considerate idonee all'accoglienza di persone con disabilità: nei giorni scorsi Roberto Vitale, presidente di Village for all, importante marchio di qualità internazionale per quanto riguarda l’ospitalità accessibile, ha visitato tutti i terminal dell'azienda distribuiti nel territorio del comune di Venezia e del Veneto orientale. E il responso, stando alla relazione di Vitali, è positivo.

Vacanze e spostamenti per tutti

Si tratta di un sistema che valuta misure, dimensioni e spazi con l'obiettivo di promuovere l’ospitalità accessibile, l’inclusione sociale e il diritto alla vacanza per tutti; in altre parole, tutti quei servizi e strutture considerate fruibili per persone con esigenze specifiche: non solo quelle in carrozzina ma più in generale chi ha mobilità ridotta permanente o temporanea, limitazioni sensoriali (ciechi e sordi), alimentari (allergici e intolleranti), diabetici, dializzati e persone obese ma anche i bisogni di quella grande fascia di popolazione costituita da anziani e famiglie con bambini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accessibilità nei trasporti

Il presidente di Atvo, Fabio Turchetto, ha spiegato:  «Lo scopo è quello di migliorare ulteriormente le nostre strutture in termini di accessibilità: stiamo già facendo da tempo una politica di investimento affinchè il trasporto sia veramente per tutti, a cominciare dai bus, per arrivare alle strutture. Volevamo che un esperto nel settore potesse consigliarci al meglio». Vitali, in seguito al sopralluogo, ha comunque raccomandato alcune azioni: innanzitutto comunicare maggiormente al pubblico questo tipo di servizi, anche relativamente alle tabelle orarie e al tipo di assistenza alle persone con disabilità o in particolari situazioni; dal punto di vista strutturale, invece, un paio di interventi minori, tra cui l'eliminazione di un piccolo gradino. Atvo, ha assicurato il direttore Stefano Cerchier, si è già attivata.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento