Dolce di San Martino e tortine in campo Santi Apostoli con i volontari di Avapo

L'iniziativa si svolge giovedì e venerdì: materiale informativo e possibilità di contribuire alla causa

Giovedì 7 e venerdì 8 novembre, dalle 7.30 alle 19, nel gazebo comunale in campo Santi Apostoli, i volontari di Avapo Venezia (associazione volontari assistenza pazienti oncologici) saranno a disposizione per far conoscere le attività dell’associazione: sarà distribuito materiale informativo e si potrà offrire il proprio contributo, portandosi a casa in cambio un dolce di San Martino o una crostata alla frutta o al cioccolato. Così si offre un aiuto concreto alle tante attività che Avapo Venezia offre agli ammalati, come l’ospedalizzazione domiciliare oncologica a Venezia, Lido e isole dell'estuario, i corsi di ginnastica riabilitativa per le donne operate al seno, la ricerca clinica nel campo oncologico o le borse di studio per ricercatori o il progetto “Serena Parrucche solidali”.

«Avapo - ha commentato l'assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini - merita il ringraziamento e il sostegno della città per le attività quotidianamente svolte. Un servizio prezioso, svolto con grande professionalità e umanità. Invito chi può a passare a trovare i volontari in questi due giorni di autofinanziamento». I volontari di Avapo Venezia operano nel reparto di Oncologia dell'ospedale civile di Venezia, nell’Area Cure e negli ambulatori di Venezia e Mestre, a domicilio degli ammalati oncologici e nell’Hospice del Fatebenefratelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'acqua alta cancella anche la musica, sommersa la biblioteca del Conservatorio Benedetto Marcello

  • Investito da un camion, ciclista muore a Fiesso d'Artico

  • Cocaina fuori dal locale e in casa: coppia in manette a Mirano

  • Giovani investiti da un treno mentre camminano lungo i binari: lui grave

  • Portata nei bagni della discoteca e violentata, la denuncia di una 18enne

  • Auto rovesciata in fossato, un ferito

Torna su
VeneziaToday è in caricamento