La barca fatta con bottiglie di plastica e legno di recupero viaggia alla volta di Venezia

È salpata ieri da Rimini. Obiettivo quello di sensibilizzare sui danni provocati dalla plastica usa e getta e dalla sua dispersione nei mari

La partenza da Rimini dell'imbarcazione

Mal di Plastica, l’imbarcazione fatta di legno di recupero e bottiglie di plastica, ideata e costruita da Matteo Munaretto, Stefano Rossini e Piero Munaretto è salpata il 4 giugno da Rimini con destinazione Venezia, dove secondo i programmi dovrebbe arrivare sabato 8 giugno alla Compagnia della Vela (Isola di San Giorgio) in tarda mattinata.

Sensibilizzazione

Obiettivo del progetto "Mal di Plastica" è sensibilizzare l’opinione pubblica sull’utilizzo della plastica usa e getta, sulla dispersione di rifiuti plastici in mare. Tra coloro che da subito hanno sposato il Progetto, ci sono stati la Darsena di Rimini, Blusea e lo Yacht Club Rimini fornendo sostegno nell’organizzazione e nella logistica.

Il progetto

Si tratta di un progetto di sensibilizzazione ambientale iniziato nell’autunno dello scorso anno con la raccolta di materiale plastico di recupero (principalmente bottiglie) per realizzare un’imbarcazione. La raccolta di bottiglie ha coinvolto circa 900 bambini della Provincia di Rimini che hanno ricevuto in cambio delle borracce d’alluminio riutilizzabili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dettagli su RiminiToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento