Nuovi irregolari con il decreto sicurezza. Bettin chiede chiarimenti al sindaco

Secondo il presidente della Municipalità di Marghera c'è il rischio di una ulteriore concentrazione di situazioni di disagio sociale

Gianfranco Bettin (Facebook)

Su almeno due pesanti conseguenze del cosiddetto "decreto sicurezza" il presidente della Municipalità di Marghera Gianfranco Bettin interpella il sindaco di Venezia. Il problema, come evidenziato anche dall'Ispi, nasce dal fatto che nei prossimi mesi, in Italia, almeno 120mila migranti oggi registrati e monitorati diverranno ”irregolari”. Di conseguenza avranno crescenti difficoltà ad accedere ai servizi e restare entro percorsi tutelati e controllati.

Sanità e tutela dei minori

Cosa succederà nel nostro territorio? «Nella maggior parte dei casi - rileva Bettin - queste persone tenderanno a concentrarsi nelle aree più periferiche e popolari delle città, come già avviene, ad esempio, a Marghera». Per questo al sindaco Luigi Brugnaro si chiede «quali interventi intenda attivare per evitare questo prevedibile esasperarsi di problemi, in particolare per evitare un ulteriore concentrarsi di situazioni di disagio e difficoltà; e come intenda agire verso la Regione Veneto e l’Ulss competente per aprire o potenziare i servizi sanitari specifici per chi si trova in questa condizione (a tutela della salute loro e della comunità) e i servizi educativi per i minori».

Sgomberi

La nuova normativa, inoltre, prevede un’intensificazione degli sgomberi di alloggi occupati abusivamente, oltre a inasprirne (da due a quattro anni) le conseguenze penali. E anche questo potrebbe portare a conseguenze negative per il territorio. «Nel nostro comune, e in particolare a Marghera, è da tempo in atto un percorso di regolarizzazione di nuclei familiari che, in stato di grave bisogno, avevano occupato senza titolo alloggi che erano da anni sfitti - commenta Bettin -. Si chiede al sindaco se intenda considerare la specificità di tali situazioni e quali provvedimenti intenda assumere per evitare drastiche e dolorose conseguenze sulla vita di tante famiglie (prevalentemente italiane) già in difficoltà».

Potrebbe interessarti

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Micosi alle unghie: i rimedi fai da te

  • I consigli per una lavastoviglie pulita e senza cattivi odori

  • Moscerini della frutta: come eliminarli dalla propria cucina

I più letti della settimana

  • Schianto frontale tra un'auto e un autobus: due morti e feriti gravi sulla Triestina

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Si sente male e muore in spiaggia a Jesolo

  • Auto fuori strada finisce nel canale, perde la vita un 23enne

  • Fuori strada in moto, morto un ragazzo

  • Malore improvviso, muore un ragazzo di 17 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento