Nuovi irregolari con il decreto sicurezza. Bettin chiede chiarimenti al sindaco

Secondo il presidente della Municipalità di Marghera c'è il rischio di una ulteriore concentrazione di situazioni di disagio sociale

Gianfranco Bettin (Facebook)

Su almeno due pesanti conseguenze del cosiddetto "decreto sicurezza" il presidente della Municipalità di Marghera Gianfranco Bettin interpella il sindaco di Venezia. Il problema, come evidenziato anche dall'Ispi, nasce dal fatto che nei prossimi mesi, in Italia, almeno 120mila migranti oggi registrati e monitorati diverranno ”irregolari”. Di conseguenza avranno crescenti difficoltà ad accedere ai servizi e restare entro percorsi tutelati e controllati.

Sanità e tutela dei minori

Cosa succederà nel nostro territorio? «Nella maggior parte dei casi - rileva Bettin - queste persone tenderanno a concentrarsi nelle aree più periferiche e popolari delle città, come già avviene, ad esempio, a Marghera». Per questo al sindaco Luigi Brugnaro si chiede «quali interventi intenda attivare per evitare questo prevedibile esasperarsi di problemi, in particolare per evitare un ulteriore concentrarsi di situazioni di disagio e difficoltà; e come intenda agire verso la Regione Veneto e l’Ulss competente per aprire o potenziare i servizi sanitari specifici per chi si trova in questa condizione (a tutela della salute loro e della comunità) e i servizi educativi per i minori».

Sgomberi

La nuova normativa, inoltre, prevede un’intensificazione degli sgomberi di alloggi occupati abusivamente, oltre a inasprirne (da due a quattro anni) le conseguenze penali. E anche questo potrebbe portare a conseguenze negative per il territorio. «Nel nostro comune, e in particolare a Marghera, è da tempo in atto un percorso di regolarizzazione di nuclei familiari che, in stato di grave bisogno, avevano occupato senza titolo alloggi che erano da anni sfitti - commenta Bettin -. Si chiede al sindaco se intenda considerare la specificità di tali situazioni e quali provvedimenti intenda assumere per evitare drastiche e dolorose conseguenze sulla vita di tante famiglie (prevalentemente italiane) già in difficoltà».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a Ca' Bianca tra tre automobili: morto un uomo, 3 feriti gravi

  • Cronaca

    Stretta sull'abusivismo, carabinieri di Venezia sequestrano articoli per 850mila euro

  • Attualità

    A San Donà il primo intervento di protesi di spalla con l'impiego del sistema Gps a sensori

  • Cronaca

    Calci e pugni per i soldi: sedicenne assalito da un gruppo di coetanei

I più letti della settimana

  • Tragedia a Spinea: si toglie la vita lanciandosi nel vuoto

  • Scossa di terremoto poco dopo la mezzanotte avvertita nel Veneziano

  • È morta Sissy Trovato Mazza: «Chi l'amava non ha mai creduto al suicidio»

  • Sciopero in vista: il personale di Trenitalia incrocia le braccia

  • A fuoco ristorante pizzeria: locale distrutto dalle fiamme

  • Bambina di undici anni rapinata in via Cappuccina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento