Gruppo Avm, il bilancio è in attivo: l'utile consolidato del 2017 supera 26 milioni

In attivo tutte le 3 società del gruppo, Avm, Actv e Vela. A presentare i dati il direttore generale Giovanni Seno e l'assessore al Bilancio e Società Partecipate Michele Zuin

C'è soddisfazione per i dati di bilancio consolidato 2017 del gruppo Avm: tutte le società (Avm, Actv e Vela) hanno registrato un utile di esercizio, per un risultato superiore ai 2,6 milioni di euro e un valore della produzione di oltre 300 milioni di euro. Nel presentare i risultati, il direttore generale Giovanni Seno e l'assessore al Bilancio e Società Partecipate Michele Zuin, hanno voluto evidenziare il perseguimento del piano di razionalizzazione societario voluto dall'amministrazione che ha comportato l’estinzione della Società Pmv, le cui funzioni sono
state ripartite tra Actv e Avm.

Utile da 2,6 milioni

Nel dettaglio, Avm chiude il bilancio con un valore della produzione di 254,5 milioni di euro ed un utile pari a 1,3 milioni di euro, mentre Actv ha chiuso il 2017 con un valore della produzione pari a 227,9 milioni di euro ed un utile di 1,3 milioni. Infine per Vela il valore della produzione ha toccato quota 25,7 milioni di euro, con l'utile fermo a 26mila, grazie all’incremento della vendita del ticketing del trasporto pubblico e alla crescita della rete di distribuzione.

Miglior fruibilità dei servizi

"Nell’ambito dei servizi navali - ha spiegato Seno - per permettere una migliore fruibilità del servizio sia a residenti e pendolari che ai turisti, sono state proposte 1200 corse in più al mese, rispetto ai programmi di esercizio, è stata introdotta la linea 1 barrato, lungo il Canal Grande, e sono state rinforzate le linee 3 e 6, per i collegamenti veloci con le isole maggiori oltre ad aver l’introdotto delle corsie preferenziali sui principali approdi cittadini". Nell’ambito deiservizi automobilistici è stato avviato un significativo piano di rinnovo del parco autobus, con l’assegnazione della gara di 30 nuovi veicoli. "Sono inoltre iniziate le procedure per tradurre in opera il nuovo progetto relativo all’adozione di autobus elettrici nell’isola del Lido - ha aggiunto Seno - che rappresenta il primo passo verso la trasformazione della mobilità pubblica insulare in mobilità eco- sostenibile. Infine, ma non da ultimo, l’introduzione dei biglietti integrati che consentono, grazie agli accordi con Trenitalia, Mom e Atvo, l’utilizzo dei servizi indifferenziati per meglio collegare la città storica con la terraferma, anche attraverso il servizio ferroviario, oltre che con Treviso e tutti i centri del litorale della provincia di Venezia".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, crollo a Ca' Pesaro

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento