Porto di Chioggia, l'appalto per bonificare la discarica in Val da Rio a Hera

Il gruppo multiutility di Bologna si è aggiudicato gli interventi per 35 milioni di euro in un’area di 60 mila metri quadrati composta da circa 395 mila metri cubi di rifiuti

Foto: la sigla dell'appalto venerdì a Chioggia

Anno nuovo, nuovi interventi. A cominciare da quello di bonifica dell'ex discarica di Borgo San Giovanni in Val da Rio a Chioggia, che verrà riportata a nuova vita con la realizzazione di piazzali e banchine portuali, strategici per il rilancio del terminal fluviomarittimo della città clodiense. Aspo della Camera di commercio di Venezia e Rovigo, che ha gestito la gara, e Hera, il gruppo multiutility di Bologna con sede in 265 comuni italiani, hanno siglato l'appalto per lavori che ammontano a 35 milioni di euro, in un’area di 60 mila metri quadrati: una tra le discariche più estese del Paese.

L'area

È composta da circa 395 mila metri cubi di rifiuti solidi urbani prodotti nel comune di Chioggia dal 1961 al 1984, una tra le discariche oggetto di infrazione, segnalate dalla Commissione Europea. Gli interventi renderanno operativi circa 200 mila metri quadrati di piazzali portuali, e grazie al riutilizzo dell’80% degli inerti verranno realizzate ulteriori banchine portuali per 1500 metri.

L'appalto

Il contratto d’appalto, che dà il via all’inizio dei lavori, è stato firmato venerdì da Damaso Zanardo, presidente di  Aspo, Azienda Speciale del Porto di Chioggia di proprietà della Camera di Commercio di Venezia Rovigo, e da Andrea Ramonda, amministratore delegato di Herambiente, la società del gruppo Hera leader a livello nazionale nel trattamento rifiuti, aggiudicatrice della gara in Ati, con tre aziende del territorio veneto, Cgx Costruzioni Generali Xodo Srl, Idea Srl e Rossi Renzo Costruzioni Srl.

Durata dei lavori

I lavori, appaltati all’Ati, guidata da Herambiente di Bologna, dureranno 495 giorni, a cui seguiranno le operazioni di collaudo. Grazie al riutilizzo dell’80% dei materiali inerti derivanti dalla bonifica dei terreni, attraverso tecniche di trattamento in situ, verranno realizzati a conclusione dell’intervento circa 60 mila metri quadri di piazzali portuali, che collegati a quelli retrostanti già esistenti di 75 mila renderanno operativa un’area di circa 200 mila metri quadrati, e un primo imbonimento propedeutico alla successiva realizzazione di ulteriori 1500 metri di banchine portuali, con fondali previsti a 11 metri.

Accordo quadro

Il sito da bonificare rientra tra gli interventi dell’accordo di programma tra ministero dell’Ambiente e Regione Veneto, che ha finanziato parte degli interventi, del 2014, per l’attuazione del piano straordinario di bonifica delle discariche abusive, oggetto di procedura di infrazione comunitaria. Il finanziamento totale è di 35.000.000 di euro, di cui 32.500.000 euro di fondi ministeriali ed una quota di finanziamento regionale pari a 2.500.000 euro.

Regione e il commissario straordinario

«Oggi è una giornata storica per Chioggia e per il Veneto – ha detto l'assessore allo Sviluppo regionale, Roberto Marcato – per un lavoro straordinario su sei ettari di una vecchia discarica, che vede in campo 35 milioni di euro e quasi 400 mila metri cubi di rifiuti che andranno riutilizzati. I benefici saranno non solo di natura economica, perché permetteranno l’ampliamento del porto, ma anche e soprattutto di natura ambientale per la salvaguardia della laguna». Il programma, oggi sotto il coordinamento del commissario straordinario alle Bonifiche, il generale Giuseppe Vadalà - aggiunge la Regione - è un elemento di assoluta garanzia della regolarità delle procedure e della sicurezza, in tema di legalità in materia di bonifiche e trattamento dei rifiuti. Un monitoraggio che continuerà durante il corso degli interventi».

Le istituzioni

Oltre alla Regione erano presenti alla sigla l'Autorità di Sistema Portuale del mare Adriatico settentrionale porti di Venezia e Chioggia, Città metropolitana, Comune di Chioggia e provveditorato interregionale per le Opere Pubbliche. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mestre

    Rapina in banca alla Gazzera: presi i rapinatori trasfertisti in tutta Italia

  • Cronaca

    In partenza dallo scalo di Tessera, in valigia ha una pistola e 5 proiettili

  • Cronaca

    Tetto di un'abitazione in fiamme a Noale, 4 squadre di vigili del fuoco sul posto

  • Attualità

    La Regione progetta, Rfi finanzia: addio ai passaggi a livello a Chioggia e Pramaggiore

I più letti della settimana

  • Lutto a Martellago e nel Veneziano per la morte improvvisa di Andrea Priviero

  • Succede in palestra a Mestre: gli addetti alle pulizie entrano nello spogliatoio femminile senza avvertire

  • Incidente in A4 direzione Venezia, morto un 39enne di Noventa di Piave

  • Carlotta è stata trovata: era nella barca dei genitori al porto di Jesolo

  • Trovato morto in casa dalla mamma: è overdose

  • Incidente in A4 al confine tra Meolo e Roncade, morta una persona

Torna su
VeneziaToday è in caricamento