Tintoretto a Washington a 500 anni dalla nascita: testimone di libertà

La mostra che ospita circa 50 dipinti e più di una dozzina di opere su carta dal 24 marzo al 7 luglio

Foto: sindaco Brugnaro alla National Art Gallery di Washington

Tintoretto svelato alla National Art Gallery di Washington. Alla presentazione il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, intervenuto martedì mattina alla presentazione della mostra che ospita circa 50 dipinti e più di una dozzina di opere su carta, dal 24 marzo al 7 luglio.

Tintoretto: artist of Renaissance Venice

Si tratta della prima retrospettiva in nord America dedicata a Jacopo Tintoretto, realizzata in collaborazione con la Fondazione Musei civici veneziani e le Gallerie dell’Accademia di Venezia con prestiti internazionali che hanno viaggiato per la prima volta negli Stati Uniti. «Realizzare a Washington questa mostra nell’anno in cui celebriamo i 500 anni dalla nascita di Tintoretto - ha esordito il sindaco Brugnaro  - è per noi molto importante. Nelle sue opere questo straordinario artista testimonia la forza dei valori occidentali e della libertà che Venezia, come Washington, ha sempre difeso rimanendo aperta al dialogo e coltivando rapporti con tutto il mondo».

Contributi

Presenti all’incontro con la stampa americana anche la neo-direttrice del prestigioso museo, Kaywin Feldman, l’ambasciatore d’Italia negli Usa, Armando Varricchio, i due curatori della mostra, Frederick Ilchman e Robert Echols, la presidente, la direttrice e il segretario organizzativo della Fondazione Musei civici veneziani, rispettivamente Maria Cristina Gribaudi, Gabriella Belli e Mattia Agnetti, la direttrice delle Gallerie dell’Accademia, Paola Marini, il presidente e il curatore della collezione d’Arte dell’Ateneo Veneto, Giampaolo Scarante e Camillo Tonini, il vicedirettore della Scuola Grande di San Rocco, Demetrio Sonaglioni, Maria Agnese Chiari Moretto Wiel, professoressa di storia dell’arte veneziana alla Wake Forest University di Venezia, e Leslie Contarini, direttrice del Venice Program di Save Venice, organizzazione americana che ha contribuito alla preservazione e al restauro di numerose opere di Tintoretto. 


 

Potrebbe interessarti

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

  • Confermati i domiciliari per Marinica, accusato di aver provocato l'incidente di Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento