Un edificio per ogni mese: il calendario Ater Venezia 2020

Inviato a tutti gli inquilini: «Non è solo un oggetto di abbellimento». Ci sono consigli e annotazioni, mese per mese, sulla corretta gestione dell’alloggio

La foto del mese di febbraio 2020 del calendario Ater, campo Marte

L’Ater di Venezia ha realizzato e inviato a tutti gli inquilini un calendario da muro, pratico e colorato, con le immagini di 12 edifici di proprietà dell’azienda a Venezia e provincia, con promemoria e informazioni utili per i residenti degli alloggi pubblici, e risposte a domande che spesso gli operatori si sentono fare dagli inquilini. «Non è solo un oggetto di abbellimento ma uno strumento utile: all’interno vi sono dei brevi consigli e annotazioni, mese per mese, sulla corretta gestione dell’alloggio, sulle manutenzioni da svolgere, sulle scadenze da rispettare e sull’importanza delle norme di sicurezza e della buona convivenza».

Schermata 2020-01-10 alle 20.59.25-2

Promemoria

Ad ottobre, ad esempio, si ricorda di far fare la pulizia delle caldaie da un tecnico specializzato, visto che il 15 del mese si accendono i termosifoni (la manutenzione obbligatoria è a carico dei residenti). Nel mese di maggio, invece, per chi vorrebbe installare un’antenna o un condizionatore sul proprio alloggio, si spiega che è necessario presentare una richiesta scritta all’Ater per averne l’autorizzazione. In estate, visto il periodo di vacanza, si ricorda che se ci si assenta per oltre due mesi dalla residenza è necessario mandare comunicazione all’azienda o si rischia di perdere il diritto di assegnazione. E ancora, consigli sulla cura del verde condominiale, su come prevenire la muffa e contrastare il prolificare delle zanzare. Sono riportate anche brevi indicazioni, degli spot, sull’obbligo di lasciare i pianerottoli liberi e i balconi senza oggetti pesanti o sporgenti, sulla manutenzione del proprio alloggio (quelle ordinarie che spettano ai residenti e quelle straordinarie che spettano ad Ater) con i numeri da chiamare in caso di bisogno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dove ritirarlo

Per ogni pagina del calendario, ogni mese, è stata scelta l’immagine di un palazzo diverso di proprietà dell’Ater, edifici storici o rappresentativi di alcuni Comuni della Città Metropolitana di Venezia, compresi quelli inaugurati e assegnati nel corso del 2019, come il complesso di Campo dei Sassi ad Altobello, a Mestre, e il residence “green” con giardini sui tetti a Fossalta di Piave. Ci sono anche le case di Campo Marte alla Giudecca, il complesso di via Indri a Favaro Veneto e quello di Jesolo dedicato agli anziani ultrasessantacinquenni, “Sorelle Morandi” in via Anita Garibaldi. A chiudere in bellezza il mese di dicembre c’è villa Mocenigo ad Alvisopoli, frazione di Fossalta di Portogruaro, con il particolare della rosa che vi cresce attorno, chiamata per l’appunto “rosa Mocenigo”. Il calendario è stato inviato per posta a tutti gli inquilini a metà dicembre, in alcune abitazioni è arrivato i primi di gennaio e in altre sta arrivando in questi giorni. Per ritirarlo basta passare nella sede dell’Ater di Venezia, in fondamenta del Magazen ai Tre Ponti a piazzale Roma, il lunedì dalle 9 alle 13,30, il martedì dalle 9 alle 12,45 e dalle 14,30 alle 17. Mercoledì: dalle 9 alle 12,45 e dalle 14,30 alle 17. Giovedì: dalle 9 alle 12,45 e dalle 14,30 alle 17. Venerdì: dalle 9 alle 13,30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento