Questo non è amore: la polizia in piazza per San Valentino

Nel giorno di San Valentino, in cui si celebra l’amore, gli agenti a sostegno delle vittime di violenza

"Se ti ricatta non è amore. Se minaccia te o i tuoi figli non è amore. Se ti isola, umilia, offende non è amore. Se ti perseguita con mail e sms ossessivi non è amore. Se ti prende con violenza quando non vuoi non è amore. Se ti chiede “l’ultimo appuntamento” non è amore. Se ti uccide …non è amore". Nel giorno di San Valentino, in cui si celebra l’amore, la Questura di Venezia è scesa in piazza per la campagna lanciata dalla Polizia di Stato per contrastare la violenza di genere. 

Il camper della polizia è stato presente oggi in piazzetta Coin a partire  e ha messo a disposizione il patrimonio professionale dei poliziotti, affiancati da medici, psicologi e dagli operatori dei locali centri antiviolenza: una vera e propria squadra multidisciplinare che attraverso la diffusione di materiale divulgativo e di preziosi consigli mira alla diffusione di una cultura di genere mirata alla lotta contro la violenza sulle donne. L’iniziativa, che vede impegnata in prima linea la divisione anticrimine, si ripeterà il prossimo 8 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I benefici della cyclette, un attrezzo per tornare in forma in poco tempo

  • Il bar di Venezia che riapre con tutti gli impianti a prova di acqua alta

  • Cocaina e 70mila euro in casa: un altro arresto a Chioggia

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Volo dell’Angelo 2020, Venezia è pronta

  • Cardiologie aperte: screening e visite gratuite all'ospedale di Mirano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento