Fiera del campeggio, vetrina del settore dall'8 al 10 giugno: "Cavallino è location ideale"

Presentata mercoledì, nella capitale europea dell’open air, la manifestazione fieristica Camping Discovery: attrezzature, servizi per camper e roulotte, riviste, escursioni e molto altro

Una location, Cavallino-Treporti, che meglio non poteva rappresentare le vacanze all'aria aperta durante la stagione estiva. Si parla di campeggi e di una manifestazione dedicata al settore che andrà in scena qui dall'8 al 10 giugno, proprio di fronte al camping Union Lido. La kermesse fieristica è stata presentata mercoledì, alla presenza del sindaco di Cavallino-Treporti, Roberta Nesto, quindi di Patrizia Castelli, Chief Operating Manager Camping Union Lido, Paolo Bertolini, Presidente Parco Turistico del Cavallino, e di Francesco Berton, presidente di Assocamping.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Camping Discovery

La prima cittadina balneare del vecchio continente, in fatto di concentrazione di strutture ricettive “all’aria aperta”, ospiterà quindi l'evento, Camping Discovery, nell’area di via Fausta, organizzato dallo stesso camping, con il patrocinio del Comune, e che vede come partner la Regione Veneto, Assocamping, il Parco Turistico di Cavallino-Treporti e Village 4All (marchio di qualità internazionale ospitalità accessibile). 

Quinta edizione

Obiettivo: presentare delle aziende e dei rivenditori di attrezzatura e materiale della vacanza all’aria aperta. Di fatto si tratta della quinta edizione. Pensando di realizzare una manifestazione che diventasse vetrina per il settore, ma allo stesso tempo potesse dare la possibilità di toccare con mano tutti i servizi di Union Lido, il camping aveva già deciso di organizzare l’evento, dislocandolo però all’interno della struttura. Un evento che è cresciuto, si è sviluppato, diventando di servizio per tutta la città, che vive di questo comparto turistico. Per questo Union Lido ha deciso di realizzare la manifestazione all’esterno del campeggio, facendone a tutti gli effetti un patrimonio per la stessa città. Ancora più grande, dunque, ma sempre con lo stesso spirito e lo stesso scopo. Non a caso è stato subito condiviso dall’amministrazione comunale e dalla Regione, oltre da chi rappresenta la promozione turistica e mette insieme le eccellenze di Cavallino-Treporti, ovvero il Parco Turistico.

I temi

Le tematiche che verranno rappresentate spaziano dall'attrezzatura da campeggio, il rimessaggio e servizi camper/roulotte, le riviste di settore, escursioni sul territorio, ed espositori di artigianato locale. Patrizia Castelli, di Union Lido, ha sottolineato l’importanza di un evento che diventa patrimonio della città, riuscendo a mettere dentro tutti i soggetti che fanno di Cavallino-Treporti la capitale europea dell’open air. “Accettiamo volentieri questa sfida per fare di questo, un evento che catalizzerà l’attenzione italiana ed europea sulla nostra città”, ha aggiunto il presidente di Assocamping, Francesco Berton, guardando già alla prossima edizione.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

“Creare rete e sinergia è molto importante – ha detto Paolo Bertolini, presidente del Porto Turistico del Cavallino – per farci conoscere per quella realtà di eccellenza che siamo come turismo opean air, ma anche per fare scoprire e riscoprire i grandi valori che appartengono a questo territorio”.
“Sono orgogliosa di questo territorio”, ha esordito il sindaco Roberta Nesto. “Dobbiamo continuare a lavorare tutti assieme per emergere come città nel suo insieme, come destinazione, e non come singole realtà: questo vuole dire essere vincenti. Sono, comunque, convinta che stiamo facendo rete nel modo giusto”.

'Angolo di paradiso'

Il litorale di Cavallino Treporti è una lunga e fertile penisola tra Venezia e Jesolo, che seduce per la varietà dei suoi paesaggi e per la genuina ospitalità dei suoi abitanti. Lambito dal mare Adriatico e dalle acque della laguna, il litorale di Cavallino Treporti si estende per 15 chilometri e si distingue per l'ambiente di grande rilevanza naturalistica nel quale si rincorrono la lunga spiaggia dorata, le dune, la pineta, gli orti e l’affascinante paesaggio lagunare con i suoi canali, le barene, le velme e le valli da pesca. Sullo sfondo, in tutto il suo fascino, l’elegante profilo di Venezia.

Appena arrivati nella penisola di Cavallino Treporti si svolge davanti agli occhi un territorio di una bellezza autentica e si scorgono subito le sue due anime, quella marina e quella lagunare. Qui ogni alba e tramonto sembrano nascere dalle mani di un pittore: il sole, che al mattino esce dalle acque del mare e al crepuscolo si tuffa placidamente negli specchi acquei della laguna, tinteggia le acque e il cielo di rosso e traccia sull’orizzonte i contorni di panorami suggestivi e carichi di fascino.

Turismo 'di qualità'

Capitale europea del Turismo “en plein air” il nostro territorio si distingue anche per l’eccellente offerta turistica: campeggi all’avanguardia e di qualità, servizi di primissimo livello e un paesaggio intatto e di grande valore ambientale. Qui la mano dell’uomo è intervenuta rispettando il territorio e preservando la ricchezza della flora e della fauna locale. La vasta spiaggia sabbiosa che degrada dolcemente verso il mare è meta ideale per le famiglie, poiché soddisfa i desideri di tutti. Adulti e ragazzi possono scegliere tra relax, sport e divertimento, mentre i più piccoli possono giocare sulla sabbia, fare il bagno in tutta sicurezza o partecipare alle attività proposte dall’animazione.


Prima località balneare, i numeri estivi

Nel 2016 in Veneto abbiamo avuto la presenza di circa 65 milioni di turisti, di cui 44milioni stranieri e 21milioni italiani. Andando a selezionare la zona balneare, e quindi quella che interessa il target della vacanza all’aria aperta, vediamo che nel 2016 il comprensorio ha avuto oltre 24 milioni di presenze (pari a circa il 37% delle presenze dell’intera regione Veneto) di cui oltre 16milioni di ospiti stranieri, mentre le presenze degli italiani si sono attestate a circa 8milioni. Entrando nel nostro territorio vediamo come Cavallino-Treporti nel 2016 ha avuto più di 6 milioni di presenze (poco più del 9% del totale del Veneto), con un rapporto italiani/stranieri 1 a 5. Il numero assume maggior rilevanza se si pensa che la quasi totalità delle presenze a Cavallino-
Treporti la si ottiene nei mesi della stagione estiva, mentre le città d’arte quali Venezia, Padova, Verona e Vicenza catalizzano un turismo pressoché annuale. Cavallino-Treporti è capofila delle località balneari in una classifica che vede accodarsi Jesolo+Eraclea con 6,1 milioni, Bibione 5,3 milioni, Caorle 4,3. A fronte di questi dati è evidente come sia incontrovertibile l’affermazione “Cavallino-Treporti, capitale del turismo all’aria aperta.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grosso giro di prostituzione in due locali: prestazioni fino a 1500 euro a notte, 5 persone in arresto

  • Ladri in fuga sui tetti, braccati con l'elicottero e catturati

  • Un morto sui binari a Porto Marghera

  • 57enne muore soffocato da un pezzo di torta

  • Giovedì il funerale di Sara Michieli, morta in un tragico incidente stradale

  • Schianto contro un muretto in cemento, perde la vita

Torna su
VeneziaToday è in caricamento