Cinema a 3 euro nelle sale veneziane: il programma di martedì 14 maggio

Secondo appuntamento a Venezia e città metropolitana con opere d'autore a prezzo ridotto

“Stanlio e Ollio”

Secondo appuntamento a Venezia e città metropolitana con “I martedì al Cinema” martedì 14 maggio: opere cinematografiche d’autore che saranno fruibili al pubblico al costo ridotto di 3 euro.

Venezia

Due le opere questa settimana in cartellone al Multisala Rossini di Venezia. Alle 16.15, 18.45 e 21.15 troviamo “Il professore e il pazzo” (Biografico, Irlanda 2019, 124’) di P.B. Shemran. Il film racconta la vera storia della creazione dell’Oxford English Dictionary, un progetto di compilazione tra i più ambiziosi della storia, un racconto che scava nella follia e nel genio di due uomini straordinari e ossessivi che hanno cambiato per sempre il corso della storia della letteratura. Inoltre, alle 17.20, inizia anche “Red Joan” (Biografico, Gran Bretagna, 2018, 110’) di Trevor Nunn. Nel 2000 la tranquilla vita di pensionata di Joan Stanley viene bruscamente sconvolta dall’MI5 che la arresta con l’accusa di spionaggio e alto tradimento ai danni della Corona: avrebbe consegnato segreti militari all’Unione Sovietica durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel serrato interrogatorio che segue l’arresto emergerà, dopo oltre 40 anni, la vera identità dell’“Agente Lotto”, ma soprattutto, le ragioni che la mossero a tradire.

Mestre Dante

A Mestre, il Cinema Dante propone, alle 17.00, 19.00 e 21.00, “Tutti pazzi a Tel Aviv” (Commedia - Lussemburgo, Francia, Belgio, Israele, 2018, 97’) di Sameh Zoabi. Salam, un affascinante trentenne palestinese che vive a Gerusalemme, fa l'assistente ai dialoghi per una notissima e seguitissima soap-opera, intitolata “Tel Aviv brucia” prodotta a Ramallah. Ogni giorno, per raggiugere gli studi televisivi, Salam deve passare attraverso un posto di blocco israeliano. Qui incontra il comandante incaricato del posto di blocco, Assi, la cui moglie è una fedelissima fan della soap opera. Per impressionare la moglie, Assi si fa coinvolgere nella stesura della storia della soap ambientata a Tel Aviv nel 1967.

Mestre Candiani

Doppia offerta al Multisala IMG Candiani dove troviamo alle 16.45, 20.00 e 22.15, “Stanlio e Ollio” (Biografico, USA, Gran Bretagna, 2018, 97’) di Jon S. Baird. Stan Laurel e Oliver Hardy, alias Stanlio e Ollio, i due comici più amati al mondo, partono per una tournée teatrale nell’Inghilterra del 1953. Finita l’epoca d’oro che li ha visti re della comicità, vanno incontro a un futuro incerto. Il tour si rivela un successo, ma Laurel e Hardy non riescono a staccarsi dall’ombra dei loro personaggi, e fantasmi da tempo sepolti, uniti alla delicata salute di Oliver, minacciano il loro sodalizio. I due, vicini al loro canto del cigno, riscopriranno l’importanza della loro amicizia. In alternativa, alle 16.45 e alle 20.00, si può scegliere anche “Red Joan” (Biografico, Gran Bretagna, 2018, 110’) di Trevor Nunn.

Mestre via Palazzo

Il Multisala IMG Palazzo punta invece questa settimana su “Sarah & Saleem - Là Dove nulla è Possibile” (Drammatico, Palestina 2018, 127’) di Muayad Alayan. Il film segue la storia extraconiugale tra Sarah, proprietaria di un caffè ebraico e Saleem, fattorino arabo. La passione segreta tra i due avrà delle conseguenze ben più importanti della crisi dei loro matrimoni, in una Gerusalemme in cui anche una storia privata tra due persone scatena conseguenze politiche e sociali di portata inimmaginabile (ore 17.00, 19.50 e 22.00).

Mirano

Il Cinema Teatro di Mirano ha scelto di proiettare alle 20.30 “Il viaggio di Yao” (Commedia, Francia 2018, 103’) di Philippe Godeau. Yao è un bambino che vive in un piccolo villaggio del Senegal. Ama i libri e le avventure. Un giorno parte per Dakar alla ricerca del suo mito, Seydou, attore francese di grande successo in visita in Senegal. Seydou conosce Yao e colpito dal carattere del bambino, decide di riaccompagnarlo a casa. Il viaggio, pieno di rocambolesche avventure e situazioni divertenti, sarà per l’attore un ritorno alle sue radici.

Cavarzere

Alle 21.00 al Multisala Verdi di Cavarzere inizia invece “Mathera” (Documentario, USA 2018, 90’) di Francesco Invernizzi. film documentario dedicato alla Capitale della Cultura 2019. Voci autorevoli del mondo della storia dell’arte e dell’architettura si alternano alle testimonianze di chi ha scelto di vivere nei Sassi o di lavorarci. Ne emerge un quadro struggente, di una città che è una delle più antiche del mondo ancora abitate e che – oggi più che mai – continua a incantare e attrarre turisti da tutto il mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Robegano

Chiude il cerchio alle 21.00 il Cinema Oratorio di Robegano con “Momenti di trascurabile felicità” (Commedia, Italia 2019, 93’) di Daniele Luchetti. Lo yoga e l’Autan non sono in contraddizione? La luce del frigorifero si spegne veramente quando lo chiudiamo? Perché il primo taxi della fila non è mai davvero il primo? Perché il martello frangi vetro è chiuso spesso dentro una bacheca di vetro? E la frase: ti penso sempre, ma non tutti i giorni, che sembra bella, è davvero bella? A queste, e ad altre questioni fondamentali, cerca di dare una risposta Paolo, cui rimangono solo 1 ora e 32 minuti per fare i conti con i punti salienti della sua vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento