"Depositata un’interrogazione sul vaporetto ad idrogeno «Hepic»"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"“Nei giorni scorsi ho depositato un’interrogazione rivolta al Ministro delle Infrastrutture Toninelli per avere maggiori chiarimenti riguardo la vicenda del vaporetto ad idrogeno “HEPIC”. Questo è quanto afferma la portavoce Silvia Benedetti. “Qualche settimana fa”, spiega l’Onorevole, “ho appreso dalla stampa locale che un prototipo di vaporetto ad idrogeno, chiamato , è stato sviluppato in Veneto ed ha anche ricevuto un finanziamento da circa un milione di euro dalla Regione e sarebbe pronto da due anni, ma mancherebbe l’autorizzazione del Ministero delle Infrastrutture. Ho pertanto pensato di approfondire attraverso un’interrogazione a risposta scritta al Ministero il perché di un tale ritardo nell’esame del progetto e quindi del suo possibile via libera, ritardo che considero scandaloso perché sono stati investiti soldi pubblici. Troppo spesso accade che i soldi investiti in infrastrutture si rivelino gettati al vento, come accaduti a diverse “cattedrali nel deserto” sparse in tutta Italia.” “HEPIC” rappresenta un progetto all’avanguardia, che mostra ancora una volta l’ingegno italiano ed ad emissioni 0. In una delle Regioni con l’atmosfera più inquinate d’Europa, HEPIC si potrebbe rivelare in futuro, se prodotto su vasta scala un passo avanti per contrastare lo smog, pertanto auspico che l’autorizzazione all’entrata in servizio arrivi al più presto”, termina la Deputata".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento