Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Brugnaro in Confindustria: «Ok le autonomie, ma il reddito di cittadinanza è tradimento»

Inaugurato lunedì mattina il nuovo atelier per le imprese al parco scientifico-tecnologico Vega. Il sindaco anticipa la firma martedì a Roma dell'area di crisi industriale complessa a Venezia

 

Inaugurato lunedì, alla presenza del sindaco Luigi Brugnaro, Confindustria Made in Venice, il nuovo atelier per le imprese: uno spazio di aggregazione, formazione e confronto per gli imprenditori. Il taglio del nastro è avvenuto al parco scientifico-tecnologico Vega di Marghera, insieme all’assessore allo Sviluppo Economico Simone Venturini, al presidente di Confindustria Venezia Rovigo Vincenzo Marinese, al presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico settentrionale, Pino Musolino, del comandante provinciale della guardia di finanza di Venezia Giovanni Avitabile, del segretario della Camera di Commercio di Venezia Rovigo Roberto Crosta e di altri rappresentanti delle istituzioni e dell'imprenditoria del territorio.

Investimenti e industria

«A Venezia - ha detto il primo cittadino - vogliamo dare un esempio positivo a favore del lavoro e quest’esperienza ne è una dimostrazione. Domani - ha anticipato - sarò a Roma per la firma al ministero dello Sviluppo economico, con il ministro e vicepremier Luigi Di Maio e il presidente della Regione Luca Zaia, dell’accordo di programma per l’attuazione del Progetto di riconversione e riqualificazione industriale dell’area di crisi industriale complessa Murano e Porto Marghera, con lo stanziamento di 26 milioni di euro. Siamo molto uniti, sulle grandi navi e il porto. Massimo rispetto delle autonomie e della partecipazione dei corpi intermedi. Ma accomodare la gente sul divano - spiega il sindaco riferendosi al reddito di cittadinanza - è contro la nostra cultura ed è offensivo nei confronti del Meridione, e per il nord è un tradimento. Vanno fatte politiche di investimenti industriali, vanno sostenute imprese e creato lavoro. Con il ministro Di Maio abbiamo varie questioni da discutere».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento