Danni nella basilica di San Marco per l'acqua alta eccezionale

Inondati l'antico pavimento a mosaico, battistero e cappella

Foto Andrea Merola (© ANSA)

L'acqua alta eccezionale di lunedì ha allagato anche il corpo principale della basilica di San Marco, bagnando alcune decine di metri quadri del millenario pavimento a mosaico in marmo di fronte all'altare della Madonna Nicopeia e inondando completamente il Battistero e la Cappella Zen. L'acqua ha raggiunto i 90 centimetri sopra il pavimento mosaicato del Nartece, inzuppando i monumentali portoni in bronzo bizantini, le colonne, i marmi. Lo ha reso noto il primo procuratore di San Marco, Carlo Alberto Tesserin.

Ancora da valutare l’entità dei danni, così come gli interventi che saranno necessari per risolvere le criticità e riportare alla normalità l'edificio religioso. Per l'occasione dovrebbe arrivare a Venezia una squadra di esperti del ministero ai Beni e le attività culturali.

Potrebbe interessarti

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

  • 5 consigli per favorire il benessere intestinale

I più letti della settimana

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Confermati i domiciliari per Marinica, accusato di aver provocato l'incidente di Jesolo

  • Bambina investita a Cavallino, è grave

  • Malfunzionamento ad un motore: attive le torce del cracking

  • Rischia di annegare, soccorso dall'elicottero del Suem in spiaggia

  • L'asta fallimentare per l'ex Umberto I se l'aggiudica Alì Supermercati

Torna su
VeneziaToday è in caricamento