Venezia, oltre 11 milioni di turisti nel 2017. Exploit di Ca' Pesaro: +14,5% di visite

Presentato venerdì mattina a Ca' Farsetti l'annuario del Turismo 2017. Trend di crescita all'8% nella città metropolitana

Aumento delle presenze e dei pernottamenti, ma anche risultati positivi per quanto riguarda le visite alle istituzioni culturali cittadine, specie in bassa stagione. Sono questi i due elementi principali che spiccano dalla settima edizione dell'Annuario del Turismo, la pubblicazione promossa dal Comune di Venezia che sintetizza in un unico documento tutti i dati che riguardano i flussi turistici nel territorio comunale e metropolitano. In questo caso riguardanti il 2017. La pubblicazione è stata presentata venerdì mattina a Ca' Farsetti dall'assessore al Turismo Paola Mar, assieme al direttore del settore Sviluppo, promozione della città e tutela delle tradizioni Maurizio Carlin.

Territorio comunale, dati generali

 Nello specifico, nel territorio comunale di Venezia nel 2017 si sono registrati 5.034.882 arrivi e 11.685.819 presenze. A segnare la performance migliore è il centro storico, che ha registrato un +9% in fatto di arrivi e un +11,6% in fatto di presenze (in termini assoluti sono stati rispettivamente 3.155.548 e 7.862.292). Il Lido di Venezia, invece, ha virato in negativo rispetto al 2016 dello 0,7% per quanto riguarda gli arrivi (184.753 contro 185.995) ma ha "recuperato" attraverso le presenze (+3,7%). In terraferma dati in linea con l'andamento generale (1.694.581 arrivi e 3.264.545 presenze, rispettivamente +8,4% e +11,5%).

Città metropolitana

Il territorio metropolitano mantiene gli stessi trend di crescita, segnando un +8% in fatto di arrivi e un +7,6% in fatto di presenze. Al turismo culturale (che fa la parte del leone a livello numerico per quanto riguarda gli arrivi) cresce anche il mercato del settore balneare, che segna un +5,9% di presenze: sono state 24.688.663 le persone che hanno raggiunto le località costiere, a fronte di 3.933.405 arrivi (+6,6%). L'entroterra, invece, ha attirato 454.463 visitatori (+8,4%) e 805.728 presenze (+8,1%).

Mercato straniero

Se in totale Venezia ha registrato un +8,4% in fatto di arrivi e +11,2% in fatto di presenze tra il 2017 e il 2016, a lievitare maggiormente è la componente del turismo straniero: +9% di arrivi e +12% di presenze. Percentuali inferiori, ma comunque degne di nota visto il -7,1% di presenze segnato nel 2015, per il mercato interno, che ha registrato rispettivamente +4,4% e +6,3%. Per quanto riguarda le strutture alberghiere e complementari, nel 2017 il numero di alberghi è lievitato di 3 unità (406 contro 403, con aumento di 900 posti letto totali circa), ma a segnare un trend di crescita sensibilmente superiore è stato il numero di strutture complementari, passato dalle 3.706 del 2016 alle 6.005 del 2017.

Infrastrutture e servizi

 In crescita i flussi che interessano le principali infrastrutture cittadine, di pari passo con il trend generale. Il Porto aumenta il numero di toccate dei traghetti (359 nel 2017) e segna 466 toccate di navi da crociera per un totale di 1.427.812 passeggeri. In salute anche l'aeroporto Marco Polo (+7,8% di passeggeri con 10.371.380 presenze), che ha ospitato anche i voli del Canova di Treviso nel periodo compreso tra il 4 e il 18 ottobre. A far la parte del leone sono stati i voli internazionali (+8,4%) rispetto a quelli interni (che comunque segnano un +3,6%). Per quanto riguarda i pass ztl degli autobus, nel giro di 5 anni sono aumentati del 41,3%, passando da 82.784 a 116.946. Tra il 2017 e il 2016 il trend è stato confermato, registrando una crescita del 13,7% (da 90.627 a 116.946).

Musei e istituzioni culturali

«Questo è uno dei settori che ci sta dando più soddisfazione - ha affermato Mar - I visitatori dei musei cittadini sono aumentati del 5,8%. In più se allarghiamo lo sguardo al quinquennio ci attestiamo su ottimi livelli, specie se teniamo in considerazione che nel 2014 ci fu una leggera decrescita. Ritengo importante - ha continuato - che ci sia stato un aumento delle visite alle nostre istituzioni culturali». Andando nel dettaglio, la Fondazione Musei Civici (mostre incluse) ha segnato un +6,7%, mentre i musei statali si sono attestati al +2,2%. «Palazzo Ducale ha migliorato la sua performance, mentre il Correr è rimasto stabile - ha sottolineato l'assessore - siamo molto soddisfatti del Museo del Vetro, mentre Ca' Pesaro ha beneficiato di un +14,5%».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il 2017 è stato l'anno perfetto»

«L'anno scorso possiamo considerarlo come quello "perfetto" - ha commentato Mar - Il turismo mondiale nel 2017 è cresciuto del 7% e il turismo nazionale del 6%, chiaramente ciò ha avuto il suo riscontro anche a Venezia. Gli arrivi si attestano al +8,4% e le presenze al +11,2%, con l'influenza anche della Biennale Arte, che ha attirato in laguna 615mila visitatori. Il fatto però che aumentino le presenze in generale nei nostri musei e in quasi tutte le istituzioni culturali significa che il nostro lavoro di connessione tra turismo e cultura sta dando risultati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento