Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Defibrillatori gratis nelle disco veneziane. Il testimonial, Tommy Vee: "Locali più sicuri" VD

La conferenza stampa di presentazione del progetto Safety Dancing è avvenuta martedì, alla presenza del noto dj veneziano. Contestualmente sono stati consegnati i primi 5 defibrillatori

 

Sono oltre 55mila, secondo i dati Istat, gli eventi di morte cardiaca improvvisa registrati ogni anno in Italia. Gli arresti cardiaci non si presentano solo nel contesto di attività sportive agonistiche, ma anche durante lo svolgimento di attività ricreative amatoriali come quelle praticate nelle discoteche. Nonostante l’utilizzo tempestivo del defibrillatore contribuisca a salvare vite, ancora non esiste una legge che obblighi i pubblici esercizi ad essere cardioprotetti.

La campagna di sensibilizzazione

Per questo nasce Safety Dancing, una campagna di sensibilizzazione per l’adozione di defibrillatori rivolta ai titolari/gestori dei locali da ballo della provincia di Venezia che, in questa prima sperimentazione ha formato 12 operatori dei locali Gasoline, Mai Tai, Mio Club, Molo5 e Muretto. Safety Dancing è promossa da Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia, da suo sindacato dei locali da ballo Silb in partnership con Rbm Assicurazione Salute, la più grande compagnia assicurativa italiana specializzata nel settore sanitario.

"Gestori delle discoteche sensibili al problema"

"Ringrazio Rbm Assicurazione Salute per la preziosa collaborazione - ha commentato il presidente del Silb Venezia Giancarlo Vianello - e mi congratulo in particolare con i primi gestori delle discoteche aderenti all’iniziativa, per la sensibilità dimostrata verso un tema delicatissimo, quello della sicurezza nei locali da ballo, che il Silb sta promuovendo non solo con questo progetto, ma anche con la firma l’estate scorsa di un apposito protocollo d’intesa con la prefettura e le forze dell’ordine".

"Divertimento sano"

"Da diversi anni abbiamo avviato per gli associati percorsi di sensibilizzazione nella responsabilità sociale d’Impresa - afferma Noemi Simonini, direttore di Confcommercio Unione Metropolitana Venezia - e questa iniziativa con le discoteche va esattamente in questa direzione: perché i nostri locali da ballo siano promotori di un divertimento sano e di una cultura della responsabilità verso i loro clienti, specialmente i più giovani, e le loro famiglie". Special guest della conferenza stampa il famoso dj veneziano Tommy Vee, testimonial
dell’iniziativa.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento