Delegazione olandese in visita al waterfront lagunare: "Amsterdam come Venezia"

I membri in visita: "Esistono le possibilità di fare business assieme soprattutto con investimenti per quanto riguarda le aree di Porto Marghera e di Mestre"

Delegazione olandese in visita per tre giorni a Venezia, per studiare il waterfront della laguna, ccolta e accompagnata nella sua visita dall’assessore all’urbanistica Massimiliano De Martin e dal presidente dell’Agenzia per lo Sviluppo Beniamino Piro per prendere visione di alcuni progetti di trasformazione urbana che riguardano il territorio della Città di Venezia e confrontarsi su eventuali possibilità di collaborazione, scambio e business.

Progetti e obiettivi

Questo l’obiettivo della visita di tre giorni a Venezia compiuta da una delegazione olandese composta da 22 membri tra cui architetti, urbanisti, ingegneri, sviluppatori immobiliari, rappresentanti della confederazione olandese per l’industria, rappresentanti dell’industria dell’intrattenimento e dello spettacolo, documentaristi della televisione nazionale olandese, costruttori di navi, rappresentanti del ministero degli Affari Economici, rappresentanti della delegazione di Stato dei reali Olandesi.

“Abbiamo promosso il nostro territorio senza parlare di turismo ma come occasione di sviluppo e possibilità di insediare nuove attività produttive e nell’ambito della ricerca – spiega l’assessore De Martin – Abbiamo accompagnato la delegazione a Forte Marghera, Porto Marghera, Parco San Giuliano per spiegare e illustrare gli importanti progetti che riguardano queste tre aree e sui quali questa amministrazione sta lavorando. Quindi, siamo stati a visitare alcune luoghi simbolo della città, come  l’Arsenale e il teatro La Fenice. Nel corso del dialogo che abbiamo avuto con i componenti della delegazione olandese, è emersa una condivisone di vedute sui grandi problemi di realtà, seppur lontane, ma con le stesse dinamiche come, per esempio, il mantenimento dei residenti all’interno del perimetro delle città e soprattutto la volontà di dare un futuro ai giovani”.

Investimenti su Porto Marghera e Mestre

“Torniamo in Olanda con importanti feedback e con un’ottima impressione su Venezia e sul lavoro che l’amministrazione comunale sta svolgendo. La forza di questo territorio è la sua unicità e la capacità di poter offrire opportunità di investimento molteplici, sia per quanto riguarda l’ambito legato al mare con la sua laguna che quello alla terraferma – ha sottolineato  Carolien Gehrels, la capo delegazione olandese -. Ci siamo resi conto che esistono le possibilità di fare business assieme soprattutto con investimenti per quanto riguarda le aree di Porto Marghera e di Mestre dove le opportunità sono tante. Amsterdam e Venezia hanno, poi, scoperto di avere un grande punto in comune sul quale lavorare: il tema della residenza per il quale abbiamo convenuto servano per entrambe le città grandi investimenti per attrarre nuovi cittadini”.
 

Amsterdam è la Venezia del nord 

Entrambe stanno affrontando gli stessi cambiamenti e sono comparabili quando si tratta di eredità culturale, dimensioni, strutture economiche con università forti, un porto, un aeroporto e un centro città molto attraente. “Venezia è una città che vuole crescere con progetti di sostanza – aggiunge De Martin -. L’obiettivo di questi tre giorni di incontro non è stato solo la ricerca di business ma la volontà di creare opportunità sul territorio a medio e lungo periodo chiedendo a persone importanti di portare progetti da promuovere ed esportare. Se molte difficoltà sono simili, non sempre tutti i mezzi sono uguali per risolverle. Alla delegazione olandese è piaciuto molto il progetto del Lido “green island” perché hanno capito che stiamo agendo su questo tema con azioni concrete. Questa tre giorni di visita veneziana da parte della delegazione olandese è stata, inoltre, occasione anche per l’amministrazione di fare sintesi e squadra con le associazioni di categoria come Camera di Commercio, Confindustria, Ance e la nostre partecipate Actv, Veritas, Vela, Ive, Arsenale, Casinò, La Fenice, che hanno contribuito attivamente nel dibattito raccogliendo utili elementi per creare occasioni di confronto e sviluppo sul tema immobiliare, strategico”.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Trovato morto a 38 anni in un ostello a Mestre

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Dramma a Venezia: uomo si toglie la vita lanciandosi dalla finestra

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

  • Allarme coronavirus (poi rientrato) per un bambino cinese all'aeroporto di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento