Regalo di Natale per la Pediatria dell'Angelo: un ecografo donato da tre associazioni

Consegnato uno strumento di ultima generazione del valore di 33mila euro, sarà impiegato anche alla Terapia intensiva neonatale

Da Mestre e da Venezia per un grande dono alla Pediatria dell’ospedale dell’Angelo: i fondi che hanno permesso l’acquisto e la donazione di un ecografo del valore di 33mila euro sono giunti da due associazioni della città d’acqua, “El Todaro Benefico” e “San Giacomo Benefica”, e da una della città di terraferma, “Una carezza per crescere”.

Strumento di ultima generazione

L’ecografo è stato consegnato all’Ulss 3 Serenissima e sarà utilizzato in particolare per gli esami clinici sui bambini della Pediatria e sui “piccolissimi” della Terapia intensiva neonatale. Si tratta di un ecografo compact, completamente portatile, trasportabile e utilizzabile al letto del bambino o presso la culla del neonato, senza necessità di collegamento alla rete; caratterizzato da una piattaforma di elaborazione delle immagini, tecnologia touch, funziona con un sistema progettato per eccellere nelle applicazioni cardiache 2D. Insieme all’ecografo sono state donate due sonde specifiche, una delle quali perfettamente idonea per i pazienti più piccoli anche appena nati.

Solidarietà a favore della sanità

La spesa è stata sostenuta da “El Todaro Benefico” per 15mila euro, dalla “San Giacomo Benefica” per 8mila e da “Una carezza per crescere” per i restanti 10mila. «Riceviamo oggi una donazione preziosa per il valore della strumentazione – ha commentato il direttore Giuseppe Dal Ben – e ancora più preziosa perché le associazioni hanno collaborato con i nostri specialisti, orientando la loro azione solidale verso una strumentazione particolarmente utile al reparto». L’avvocato Stefano Scalettaris, di “Una carezza per crescere”, ha sottolineato il bel segno della collaborazione tra le associazioni. A nome delle tre associazioni, il dottor Nicola Funari ha sottolineato l’importanza della partecipazione solidale del singolo cittadino e dell’associazionismo al sostegno della sanità. Al grazie di Dal Ben si è aggiunto quello del primario della Pediatria, dottor Giovani Battista Pozzan, e quello della dottoressa Paola Cavicchioli, responsabile della Terapia intensiva neonatale.

Potrebbe interessarti

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Micosi alle unghie: i rimedi fai da te

  • I consigli per una lavastoviglie pulita e senza cattivi odori

  • Moscerini della frutta: come eliminarli dalla propria cucina

I più letti della settimana

  • Schianto frontale tra un'auto e un autobus: due morti e feriti gravi sulla Triestina

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Si sente male e muore in spiaggia a Jesolo

  • Auto fuori strada finisce nel canale, perde la vita un 23enne

  • A Mirano una raccolta fondi per la famiglia di Andrei e Ana Maria

  • Sabato i funerali di Riccardo Mian. A breve una perizia sull'incidente

Torna su
VeneziaToday è in caricamento