Emergenze, l'isola di Pellestrina sarà dotata di una elisuperficie

Progetto definitivo approvato dal consiglio comunale. Tutti i costi saranno a carico dell'Ulss 3

Ecco come sarà la piazzola di atterraggio

Il progetto definitivo è stato approvato in consiglio comunale e dall'Ulss 3: l'isola di Pellestrina sarà presto dotata di una nuova area di atterraggio e decollo per elicotteri di soccorso, indispensabile in caso di primaria emergenza. 

L'elisuperficie

L'elisuperficie sorgerà nelle vicinanze dei "murazzi", in località 'La Mara', dove sono previsti la predisposizione di una piattaforma circolare di 36 metri soprelevata rispetto al suolo di circa 1,5 metri ed alcuni altri interventi funzionali alla fruizione dell’area, che sorgerà al confine del sito dell’ex depuratore Veritas.

Contratto di 30 anni

Con la firma del provvedimento, l'assemblea di Ca' Farsetti ha inoltre stabilito che la durata del contratto di superficie sarà di 30 anni e tutti gli oneri derivanti saranno a carico delll'Ulss 3 Serenissima. Sarà l'azienda stessa a sostenere a realizzare la superficie, adeguando, sempre a proprio carico, anche le aree limitrofe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale drammatico a Noventa di Piave: morti tre ragazzi

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Scontro a Stigliano di Santa Maria di Sala, morta una ragazza

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

  • Infermiere preso a calci e pugni da un paziente: si dovrà operare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento