Emergenze, l'isola di Pellestrina sarà dotata di una elisuperficie

Progetto definitivo approvato dal consiglio comunale. Tutti i costi saranno a carico dell'Ulss 3

Ecco come sarà la piazzola di atterraggio

Il progetto definitivo è stato approvato in consiglio comunale e dall'Ulss 3: l'isola di Pellestrina sarà presto dotata di una nuova area di atterraggio e decollo per elicotteri di soccorso, indispensabile in caso di primaria emergenza. 

L'elisuperficie

L'elisuperficie sorgerà nelle vicinanze dei "murazzi", in località 'La Mara', dove sono previsti la predisposizione di una piattaforma circolare di 36 metri soprelevata rispetto al suolo di circa 1,5 metri ed alcuni altri interventi funzionali alla fruizione dell’area, che sorgerà al confine del sito dell’ex depuratore Veritas.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contratto di 30 anni

Con la firma del provvedimento, l'assemblea di Ca' Farsetti ha inoltre stabilito che la durata del contratto di superficie sarà di 30 anni e tutti gli oneri derivanti saranno a carico delll'Ulss 3 Serenissima. Sarà l'azienda stessa a sostenere a realizzare la superficie, adeguando, sempre a proprio carico, anche le aree limitrofe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento