Troppo eternit abbandonato: "Scarti abusivi di attività di ristrutturazioni di immobili"

"Frammenti lasciati da persone incaricate in qualche lavoro edilizio. Ricordiamo la responsabilità del committente, oltre a quella di chi si disfa impropriamente del rifiuto"

Ancora un sacco di materiale con scarti di eternit rinvenuto dai Rangers D’Italia. Non si fermano i controlli ambientali del Nucleo Operativo Ambientale, in accordo con il Comune di Venezia, che hanno portato a scoprire altri abbandoni al suolo di materiali riconducibili a lavori svolti nell’attività edile, fuori dalle regole di smaltimento dei rifiuti speciali prodotti.

Tubazioni in fibrocemento

Il ritrovamento a Marghera, via della Pila, in un indirizzo che viene costantemente controllato giorno e notte, affinché questo fenomeno dell’abbandono possa in qualche modo cessare. "Purtroppo a volte qualcuno approfittando della notte abbandona qualche sacco sospetto come in questo caso che non lascia molti dubbi sul suo contenuto. Le rimanenze di tubazioni in fibrocemento, contenente con grande probabilità amianto, non lasciano grandi speranze sulla qualità del rifiuto rinvenuto nelle vicinanze di un cassonetto per la raccolta delle immondizie", scrivono i Rangers.

Punito anche chi commissiona i lavori

"Questi frammenti sono stati abbandonati da persone incaricate in qualche pseudo lavoro di ristrutturazione di qualche immobile. Ricordiamo ancora una volta la responsabilità della committenza dei lavori, oltre alla persona fisica che abbandona un rifiuto prodotto nelle lavorazioni di cui all’incarico affidato. Per chiunque si ritrovasse tale materiale da smaltire, si ricorda che esistono dei centri autorizzati alla rimozione e al suo smaltimento in sicurezza. Nel caso contrario l’abbandono in suolo pubblico di rifiuti pericolosi rientra nella possibilità di incorrere in un grave reato ai danni dell’ambiente e della salute pubblica".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mestre

    Rilievi della Scientifica nel negozio fulcro dello spaccio di eroina: trovato il libro mastro?

  • Mestre

    Il questore al ristoratore di via Monte San Michele: "Finché ci sarò io sarete felici" | VD

  • Cronaca

    Aggressione a coltellate per strada a Chioggia Indagini in corso per tentato omicidio

  • Attualità

    Sbloccati 22 milioni della Legge Speciale: pronti gli interventi di salvaguardia ambientale

I più letti della settimana

  • La notte in laguna è "famosissima": a Venezia è tempo di festeggiare il Redentore

  • La grande retata: scacco a "Ken", il re dello spaccio. Fu lui a portare l'eroina killer a Mestre

  • Inseguimento, speronamento e spari a Torre di Mosto: banda di ladri in arresto

  • Elicottero ultraleggero all'improvviso impatta al suolo a Caposile: pilota muore sul colpo

  • Zanzare infette dal virus West Nile, l'Ulss 4 ai Comuni: "Potenziare le disinfestazioni"

  • Maxi retata, uno dei commercianti col negozio chiuso: "E' solo perché sono uno straniero"

Torna su
VeneziaToday è in caricamento