Autorimessa comunale, cambiano le regole

«Procedure più snelle, posti per parcheggiare in sicurezza le biciclette, più stalli per gli enti e le attività produttive che operano in città e sulle isole»

Via libera al Regolamento dell’autorimessa comunale di Piazzale Roma: nessun cambiamento per i possessori di abbonamento, procedure più snelle per assegnare i posti auto liberi. La delibera approvata in giunta martedì passa ora in Consiglio comunale per il voto conclusivo.

Come per le barche

Sarà la giunta ad approvare gli indirizzi per la predisposizione dell'avviso pubblico, e non più un bando, per la formazione della graduatoria degli aventi diritto alla stipula del contratto di abbonamento. La partecipazione alla selezione per la formazione della graduatoria avverrà attraverso una procedura completamente informatica sul sito internet del Comune di Venezia: sulla base dei punteggi ci sarà un elenco che, oltre a garantire degli stalli a disposizione per persone diversamente abili, permetterà di procedere con la fase della stipula dei contratti, come già accaduto con i posti barca.

I posti e le bici

«Abbiamo voluto rendere più snella, efficiente e trasparente la procedura di assegnazione dei posti - commenta l'assessore alla Mobilità Renato Boraso -. Saranno riservati 1.814 posti auto per i residenti, per le attività produttive e per gli enti di Venezia centro storico e isole, e altri 334 per i transiti giornalieri. È stato individuato uno spazio all’interno dell’autorimessa da destinare alla sosta di circa un centinaio di biciclette».

Enti e attività produttive

Si è deciso di modificare, al ribasso, il numero di dipendenti di un ente, o di un esercente attività produttiva, necessari allo stesso ente o esercente per ottenere posti auto all’interno dell’autorimessa. Nello specifico se prima bisognava avere 50 dipendenti in centro storico o nelle isole per poter chiedere 1 posto auto, adesso ne basteranno 25, se prima per averne 2 bisognava avere tra i 50 e i 150 dipendenti ora sarà possibile averne tra 25 e 50. Infine, se un tempo avrebbe potuto avere 3 posti in autorimessa solo chi aveva più di 150 dipendenti, con la modifica in essere ne basteranno più di 50. Un gesto concreto - ha concluso Boraso - a sostegno della residenzialità, del mondo del lavoro e di chi ha deciso di continuare a mantenere viva la propria attività commerciale nel centro storico o nelle isole della laguna».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • Violenta collisione in serata, perde la vita un 53enne di San Stino

  • L'Auchan passa a Conad. Sciopero e presidio a Mestre

  • Sciopero del personale Actv, ecco quando

  • Controlli e multe nei ristoranti: 225 chili di alimenti sequestrati in un solo esercizio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento