Brugnaro attacca: «Vogliono ormeggiare le grandi navi in mare. Folli»

«Ignoranti allo sbaraglio», ha detto il sindaco parlando di industria e crocieristica e prendendosela con parte del governo

Per Brugnaro l'idea di tenere le navi da crociera all'esterno della laguna, in mare aperto, è folle. Il sindaco di Venezia ne ha parlato stamattina: «Ti sorridono e dicono che le navi le vogliono ormeggiare in mare. E io gli ho detto: quando me lo dite ufficialmente io vi darò la mia risposta ufficiale. Vogliono ormeggiare le navi gigantesche da 350 metri con migliaia di persone a bordo in mare. Folli. Questi sono fuori di matto, non votateli». Il riferimento è probabilmente al Movimento 5 stelle, di cui fa parte anche il ministro ai Trasporti Danilo Toninelli che è competente sul tema delle crociere.

«Noi abbiamo le competenze a livello mondiale» sulla cantieristica navale, ha detto ancora Brugnaro, aggiungendo che «non possiamo smontare la nostra filiera industriale». Ma «la stanno smontando perché non conoscono nulla, sono ignoranti allo sbaraglio». Sono le dichiarazioni rilasciate in occasione della conferenza stampa - tenuta insieme al presidente di Confindustria Venezia Rovigo, Vicenzo Marinese - indetta per manifestare il sostegno all'amministratore di Fincantieri Giuseppe Bono, che secondo indiscrezioni il governo starebbe pensando di sostituire.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Dimentica la rete internet accesa per 4 ore: maxi bolletta da 16mila euro

  • Appartamento divorato dalle fiamme: chiusa la strada

  • Torna l'ora solare: quando spostare le lancette

  • Torna il maltempo, previsti temporali in tutto il Veneziano

  • Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento