Veloce come un fulmine: sbarca a Venezia il sistema per prevenire le catastrofi ambientali

Finanziato dalla Commissione europea verrà presentato nella sede dell'Unesco il 9 e 10 maggio. Combina previsioni del tempo, allerta inondazioni o incendi, eventi meteo estremi e anticipa i disastri

Una piattaforma per prevenire catastrofi ambientali: I-React, il progetto, finanziato dalla Commissione europea, sarà implementato e inaugurato il 9 e 10 maggio a Venezia nella sede regionale dell'Unesco. «Uno strumento irrinunciabile per gli addetti ai lavori, chiamati a gestire le emergenze, ma anche per i cittadini, per costruire una società più resiliente alle catastrofi naturali».

Monitoraggio

Dispositivi che localizzano e monitorano lo stato dei primi soccorritori, informazioni satellitari aggiornate e utilizzabili per valutare incendi, inondazioni o forti piogge, previsioni accurate per gli eventi meteorologici estremi: sono solo alcune delle tecnologie che i soccorritori saranno in grado di utilizzare, grazie alla piattaforma big data sviluppata da I-React, una nuova applicazione mobile multipiattaforma per migliorare il monitoraggio e la reportistica in tempo reale. Il progetto è stato coordinato dall’Istituto Superiore Mario Boella di Torino, ora Fondazione Links.

Simulazioni

 Tra i partecipanti alla presentazione i rappresentanti della Commissione europea della direzione generale per la migrazione e gli affari interni e la direzione per la protezione civile europea e le operazioni di aiuto umanitario, le agenzie europee di protezione civile e gli esperti di gestione delle emergenze da tutta Europa. Potranno testare in prima persona le soluzioni attraverso una simulazione sul campo che include scenari di piena e incendi boschivi. La piattaforma combina i dati provenienti da più fonti di informazione come previsioni del tempo a diverse scale, modelli per proiezioni climatiche e previsioni di allerta per inondazioni, incendi e eventi meteorologici estremi. La piattaforma incorpora anche un motore di social media che utilizza l'elaborazione del linguaggio naturale e l'apprendimento automatico per filtrare le informazioni da Twitter, fornendo informazioni in tempo reale sulla situazione. 

Resilienza

L’applicazione di I-React è gratuita per i cittadini ed è disponibile su Google Play e Apple Store. L’applicazione consente agli utenti di condividere foto e altre informazioni sui disastri naturali e, a sua volta, fornisce informazioni essenziali sui rischi derivanti da tali pericoli, con l’obiettivo di fornire ai cittadini degli strumenti per costruire una società più resiliente alle catastrofi naturali. «Sono proprio i cittadini i fattori chiave nelle situazioni di emergenza - dice Claudio Rossi, coordinatore delle attività tecniche del progetto alla Fondazione Links -. Abbiamo voluto fornire loro uno strumento concreto per essere preparati alle situazioni di emergenza e poter dare il proprio contributo in modo coordinato con gli enti preposti alla gestione delle crisi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Coronavirus: l'ordinanza per i Comuni colpiti del Veneto

  • Coronavirus: quali sono i sintomi e come comportarsi in caso di contagio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento