Fincantieri scommette su Porto Marghera e annuncia grossi investimenti

Ampliamento e riorganizzazione per mantenere su alti livelli la produzione nell'area veneziana. L'annuncio dell'ad Bono alla presentazione di giovedì della Nieuw Statendam

L'amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono

Fincantieri continua a puntare con decisione su Porto Marghera. Secondo quanto annunciato dall'amministratore delegato Giuseppe Bono nel corso della presentazione della Nieuw Statendam, nuova imbarcazione realizzata per conto della Holland American Line, sarebbero pronti 150 milioni di euro in 5 anni per mantenere il cantiere di Venezia al passo con quelli europei.

Ampliare gli stabilimenti

L'obiettivo è quello di ampliare gli stabilimenti di produzione, e anche quello lagunare rientra nella politica aziendale, con progetti mirati all'allungamento della banchina, per arrivare a costruire navi con stazze fino a 150mila tonnellate. Interventi sono pensati anche nell'ottica di aumentare lo spazio destinato allo stoccaggio di cavi e al miglioramento generale delle zone esterne e prossime ai magazzini. L'officina costruzioni navali, inoltre, sarà parzialmente abbattuta, destinando l'area alle sezioni di premontaggio. In un'area che sarà servita da una nuova gru.

Situazione grandi navi in laguna

Inevitabile è stato anche il riferimento alla presenza della grandi navi in laguna, proprio nel giorno della presentazione di un "gigante" del mare. Il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Edoardo Rixi, presente a Fincantieri, ha fatto il punto della situazione, specificando la necessità di coniugare la produzione industriale con le esigenze ambientali. Pensare al bene della laguna, quindi - e in questo senso la Nieuw Statendam e le altre navi sorelle sono orientate all'efficientamento energetico e ad un impatto ambientale marginale - e allo stesso tempo pensare anche a chi le navi le costruisce e ai visitatori della città.

Partita aperta

La partita continua ad essere ancora aperta, e se il ministro Danilo Toninelli ha spiegato che tutte le soluzioni sono al vaglio, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro è tornato a sottolineare al "vice" la necessità di puntare con decisione sulla direttrice marcata dal Comitatone e sostenuta, oltre che dall'amministrazione, anche dalla Regione e dalle categorie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Dramma a Venezia: uomo si toglie la vita lanciandosi dalla finestra

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento