Avis: incontri gratuiti nelle aziende per la promozione del volontariato con il progetto "Io valgo"

Il nuovo programma di sensibilizzazione per i dipendenti delle imprese del territorio sui temi della donazione del sangue e dei sani stili di vita

Avis: incontri gratuiti nelle aziende per la promozione del volontariato con il progetto "Io valgo"

Presentato a Mestre il nuovo progetto dell'Avis regionale "Io valgo" volto a promuovere il volontariato e l'educazione alla salute sugli ambienti di lavoro.

Il programma nasce dalla consapevolezza che negli ultimi anni sempre più aziende hanno scelto di porre una particolare attenzione alle necessità sociali del territorio in cui operano e alla salute dei propri lavoratori facendole rientrare nel loro piano economico. È da qui che nasce "Io valgo", progetto Avis finanziato dalla regione Veneto di cui le aziende, le cooperative e le organizzazioni del territorio possono usufruire organizzando nelle loro sedi incontri per i propri dipendenti tenuti da operatori professionisti. Si tratta di incontri gratuiti, personalizzati, interattivi e adattati alle esigenze delle singole imprese nelle quali verranno svolti. Il fine del progetto è quello di promuovere il volontariato, la donazione di sangue e plasma e informare sui corretti stili di vita per mantenersi in buona salute. 

«Si tratta di un importante passo in avanti per tutti – ha spiegato il presidente dell’Avis regionale, Giorgio Brunello - perché con questo progetto anche il mondo del lavoro può contribuire a costruire una società civile più attenta, motivando il personale e rafforzando i legami interni in una condivisione dei valori solidali. In più, per Avis può essere un’occasione in più sia per educare a uno stile di vita sano e corretto sia per spiegare a datori di lavoro e dipendenti come funziona il meccanismo dei permessi di lavoro per chi dona il sangue, che non di rado crea difficoltà e incomprensioni».     

Oltre a Cisl Veneto e Confservizi, gli altri partner del progetto di Avis regionale sono le Avis provinciali di Venezia e Vicenza e l’Abvs (Associazione donatori sangue di Belluno). Collaborano le altre Avis provinciali del Veneto, Centro Servizi Volontariato e Forum Terzo Settore del Veneto, Confartigianato Imprese Veneto, Cisl Veneto, Ail (sezione di Venezia) e Associazione Il Castello di Venezia. 

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento