Linea Blu al Tropicarium Park di Jesolo per parlare di specie marine invasive

La trasmissione girata al parco zoologico è andata in onda oggi alle 14

Linea blu al Tropicarium Park di Jesolo per parlare di specie marine invasive

Il Tropicarium Park di Jesolo è protagonista della puntata di Linea Blu di oggi in onda su Rai 1. Il parco zoologico, noto per la tutela della biodiversità marina, è stato infatti scelto dalla trasmissione come ambientazione ideale per girare immagini ravvicinate della fauna marina locale ed esotica. La troupe del programma condotto da Donatella Bianchi era a Jesolo la settimana scorsa per documentare la presenza di specie estranee alla nicchia zoologica dell'Adriatico settentrionale sulla spiaggia jesolana. 

Sono state prese ad esempio aclune specie allevate al Tropicarium Park per segnalarne i rischi per l'ecosistema ed è stato intervistato il medico veterinario specializzato in animali esotici, nonché direttore scientifico del Tropicarium Park, Diego Cattarossi, per approfondire il ruolo del parco zoologico nella salvaguardia della banca genetica delle specie marine in via di estinzione, e il responsabile Predators della struttura, esperto di ictiofauna, Alessandro Mannina, per fare il punto sulle specie marine alloctone, quindi “aliene” all'ambiente marino mediterraneo, che minacciano altre specie autoctone nei mari italiani.

Il tema della puntata 

L'epidosio racconta come sta cambiando il nostro mare a causa dei mutamenti climatici con alterazioni di metabolismo e dei cicli riproduttivi di un gran numero di organismi verso l'arrivo delle cosiddette "specie aliene". Dall’alga caulerpa, volgarmente nota anche come alga killer, di origine tropicale in grado di danneggiare la vegetazione marina locale; alla noce di mare, originaria delle coste atlantiche americane, che sta “attaccando” l’Adriatico settentrionale, creando non pochi problemi al settore della pesca perché è un vorace predatore di zooplancton, uova e piccole larve di pesci, soprattutto di acciuga, fino ad arrivare ai tanti pesci tropicali sempre più presenti nel Mare Nostrum.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

Torna su
VeneziaToday è in caricamento