Le nuove mani giganti di Lorenzo Quinn sono esposte a Forte Marghera

A molti tornerà in mente l'installazione che era stata collocata in canal Grande, a Ca' Sagredo. L'opera è arrivata a Mestre nella notte, inaugurazione il 31 ottobre

Il successo di "Support", le mani che sorreggevano Ca' Sagredo, era stato planetario. La nuova opera di Lorenzo Quinn si chiama invece "Stop playing", si trova a Forte Marghera, a Mestre, e l'artista ha deciso di donarla alla città. A comunicarlo è il sindaco Luigi Brugnaro, il quale martedì ha salutato l'arrivo della nuova creazione dello scultore italiano.

Anche in questo caso, come nella celebre installazione collocata lo scorso anno in canal Grande, l'opera raffigura delle mani giganti: stavolta però il gesto è un altro, ovvero l'atto di scagliare una sfera con una fionda. «È arrivata stanotte - spiega Brugnaro - Grazie a Lorenzo Quinn per averla donata al Comune di Venezia». L'inaugurazione è fissata per il 31 ottobre.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Umiliazioni e botte alla moglie e ai figli per 28 anni: padre padrone arrestato

  • Cronaca

    Boato nella notte: banditi fanno esplodere lo sportello del bancomat

  • Cronaca

    Kickboxing: Golden Glove 2019 ricorda Alessandro Fanton 

  • Attualità

    Appello dell'Avis di Venezia: mancano sacche di sangue O negativo e A negativo

I più letti della settimana

  • Tragedia a Spinea: si toglie la vita lanciandosi nel vuoto

  • Scossa di terremoto poco dopo la mezzanotte avvertita nel Veneziano

  • Umiliazioni e botte alla moglie e ai figli per 28 anni: padre padrone arrestato

  • Sciopero in vista: il personale di Trenitalia incrocia le braccia

  • Incidente a Ca' Bianca tra tre automobili: morto un uomo, 3 feriti gravi

  • A fuoco ristorante pizzeria: locale distrutto dalle fiamme

Torna su
VeneziaToday è in caricamento