Trasporti a Venezia "dove acqua e terra si incontrano": la mostra a Forte Marghera

L'esposizione di modelli e foto d'epoca inaugurata lunedì alla presenza del sindaco Brugnaro, del presidente Actv Luca Scalabrin, dell'amministratore di VeLa Piero Rosasalva e del direttore Avm Giovanni Seno

Foto: la mostra sui trasporti pubblici a Forte Marghera

La storia dei mezzi pubblici a Venezia rivive a Forte Marghera, nella mostra “Il trasporto pubblico a Venezia - dove acqua e terra si incontrano”, inaugurata lunedì alla Polveriera austriaca, alla presenza, tra gli altri, del sindaco Luigi Brugnaro.

Modelli e foto

L'esposizione è stata organizzata dal gruppo Avm per valorizzare il patrimonio aziendale, attraverso l’esposizione di modelli, documenti e foto d’epoca dall’archivio storico della società del trasporto pubblico a Venezia dal 1881 ai giorni nostri. Erano presenti, tra gli altri, il presidente di Avm, Paolo Pettinelli, il presidente di Actv, Luca Scalabrin, l’amministratore unico di VeLa, Piero Rosasalva, il direttore generale del gruppo Avm, Giovanni Seno.

Standard

«Un omaggio a questa azienda – ha detto il sindaco parlando della mostra – da sempre parte integrante della città, era doveroso. Non è scontato continuare a mantenere gli standard di efficienza e anche per questo vogliamo ringraziare le persone che ci lavorano e che la scelgono per il trasporto pubblico o per il parcheggio. Alcuni disagi forse non riusciremo mai ad eliminarli del tutto, ma lavoriamo ogni giorno per ridurli il più possibile».

Investimenti e programmi

La mostra si colloca in continuità tra la riapertura del Museo storico navale a Venezia e l’inaugurazione dell’M9, a chiusura del centenario di Porto Marghera e all’aprirsi del 2019, un anno di snodi per il futuro di Avm Actv e del servizio di trasporto pubblico a Venezia. Il direttore Seno e il presidente Scalabrin, presentando la mostra, hanno messo l’accento sul ritorno agli investimenti sulla flotta automobilistica e di navigazione, e gli importanti interventi di manutenzione sulle strutture e sugli impianti. Hanno ricordato il progetto della rete automobilistica urbana di Lido e Pellestrina a completa alimentazione elettrica e le scelte relative agli affidamenti del contratto di servizio.

Rispetto e decoro

Il sindaco ha poi descritto l’efficientamento della flotta che sta riguardando tutti i settori dell’azienda: «Non smetteremo di migliorare il servizio e la qualità dei luoghi di lavoro – ha concluso – perché questo decoro si ripercuote ovviamente sui cittadini. È infatti anche a loro che chiediamo rispetto e collaborazione, affinché i mezzi di trasporto rimangano puliti e che, nell’usarli, ci sia buonsenso ed educazione. Penso ad esempio al fatto di cedere il posto ad una persona anziana o disabile, o a una mamma con bambini, oppure essere comprensivi quando ci sono disagi legati al traffico o a un incidente». La mostra, a ingresso gratuito, rimarrà aperta fino al 31 marzo 2019, tutti i giorni – escluso il lunedì e i giorni straordinari di chiusura di Natale, Santo Stefano e Capodanno, dalle 10 alle 17.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Dimentica la rete internet accesa per 4 ore: maxi bolletta da 16mila euro

  • Appartamento divorato dalle fiamme: chiusa la strada

  • Torna l'ora solare: quando spostare le lancette

  • Torna il maltempo, previsti temporali in tutto il Veneziano

  • Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento