Addio all'ovovia del ponte della Costituzione, l'opera inutilizzata costata 2 milioni

Arriva l'ok della Corte dei conti allo smontaggio dell'infrastruttura. I portatori di handicap, ha deciso il Comune, potranno usare gratuitamente il vaporetto

L'ovovia sul ponte della Costituzione

La Corte dei Conti ha notificato al sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, l'archiviazione del procedimento per presunto danno erariale relativo all'installazione dell'ovovia per portatori di handicap sul ponte di Calatrava, dando così un "nulla osta tecnico" per la sua rimozione. I consulenti avrebbero evidenziato una responsabilità del progettista dell'infrastruttura e non del direttore dei lavori o dell'amministrazione. 

L'opera

Era stata inaugurata nel novembre 2013, cinque anni dopo l'apertura del ponte della Costituzione che collega piazzale Roma alla stazione ferroviaria di Santa Lucia. Nel maggio 2015 due turisti americani erano rimasti bloccati per alcuni minuti sotto il sole, ma altri sono stati i guasti e i malfunzionamenti che l'hanno resa un'opera praticamente non utilizzata nel tempo. La sua realizzazione è costata oltre due milioni di euro. Il costo per smontarla è già stato stimato in circa 40 mila euro. Per il trasporto dei disabili tra piazzale Roma e la stazione, il Comune ha deciso che potranno usare il vaporetto gratuitamente.

Potrebbe interessarti

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

I più letti della settimana

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: 23enne recuperato morto

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Schianto in autostrada, morta una 22enne

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento