Romano si porta a casa il ricordo più bello: la panchina su cui è nato l'amore con Cornelia

Lui, di Marcon, ha chiesto e ottenuto dal Comune di Villorba la possibilità di portarsela via. In cambio ne ha messa una nuova. "Così potremo rivivere quei momenti a casa nostra"

Sulla panchina è sbocciato l'amore, un ricordo così bello che lui ha voluto portarselo a casa. E' la storia di Romano De Marchi, impiegato di 47 anni residente a Marcon, che per coronare il suo sogno ha scritto al sindaco di Villorba (Treviso): "Due mesi fa è giunta una lettera in Comune - racconta il primo cittadino del paese trevigiano, Marco Serena - Un cittadino di Marcon ci chiedeva la possibilità di sostituire una panchina di piazza Aldo Moro, a Carità di Villorba, con una nuova, e che avrebbe pensato lui a tutto. Il motivo? Vi era legato affettivamente, perché lì seduto aveva parlato per ore con colei che ora è la sua compagna. Se Cupido aleggia in piazza, non desideravo di certo ostacolarlo, e così ho dato parere favorevole allo scambio delle panchine che è avvenuto oggi".

L'amore dalla rete alla realtà

"Sono davvero felice che il sindaco abbia accettato la mia proposta - commenta De Marchi - Così potrò rivivere insieme con la mia compagna, ogni sera, nel giardino di casa, quel 26 ottobre 2016, quando decidemmo di incontrarci di persona dopo esserci frequentati in internet per mezzo di una chat. Cornelia, così si chiama la mia compagna, abitava a Spresiano e mi diede il primo appuntamento qui vicino alla piazza, davanti alle Poste. Poi, dopo una lunga camminata, decidemmo di sederci su questa panchina. Lì seduti parlammo tutta la sera riscontrando che le affinità virtuali erano anche reali. Quella magia e quella panchina, unica per noi, desideravamo davvero custodirle. Grazie ancora Villorba".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cultura

    Si apre il Carnevale a San Marco, protagoniste le 12 Marie in corteo

  • Cronaca

    Vicini increduli dopo l'omicidio di Marghera: «Buone persone, lui premuroso» | VIDEO

  • Cronaca

    Violenza, minacce, attentati: «Siamo i Casalesi, devono avere paura di noi»

  • Cronaca

    Omicidio a Marghera: uccide la moglie a coltellate, poi si costituisce

I più letti della settimana

  • Pizzo, droga, prostituzione: come la camorra ha conquistato il Veneto orientale

  • Omicidio a Marghera: uccide la moglie a coltellate, poi si costituisce

  • Colpo alla camorra in Veneto, arrestato anche il sindaco di Eraclea. Sequestri per 10 milioni

  • Voti dalla camorra in cambio di favori: arrestato Mirco Mestre, sindaco di Eraclea

  • Venezia, chiuso il locale "Ai Biliardi" per disturbo della quiete pubblica

  • Incidente all'alba: morto un 19enne. Ferito un giovane di Scorzè

Torna su
VeneziaToday è in caricamento