Le rassicurazioni di Petra, veneziana a Wuhan

«La situazione è tranquilla e sotto controllo», dice, parlando delle misure di contrasto alla diffusione del virus

«La situazione è tranquilla e sotto controllo: il governo, la provincia e le università hanno preso tutte le precauzioni possibili per evitare un ulteriore contagio», anche considerato che è in corso il capodanno cinese. Così racconta Petra Vidali, veneziana laureata a Ca' Foscari che sta frequentando un master alla Huazhong University of Science and Technology, a Wuhan, dove si trova l'epicentro dell'epidemia di coronavirus cinese. Le autorità, secondo la ragazza, stanno facendo tutto il necessario per contenere i rischi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Veneziana a Wuhan

Com'è la vita a Wuhan? «Hanno chiuso le stazioni dei treni, la metro, l’aeroporto e tutti i mezzi pubblici, anche Didi (l'Uber cinese) - risponde Petra, contattata da VeneziaToday -. Si può muoversi con mezzi propri e ognuno può uscire di casa quando vuole, solo che nessuno lo fa perché è il capodanno cinese. Nelle università ci viene detto di usare le mascherine, e quando usciamo ci forniscono di sapone per le mani e mascherine. Inoltre ci hanno dato dei termometri per misurarci la febbre e per tenere sotto controllo tutti. Per entrare e uscire dal mio dormitorio bisogna dire quanto misura il termometro». Per ora si va avanti normalmente: «Siamo tranquilli e ora stiamo festeggiando il capodanno cinese», conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Casa del sesso in centro a Mestre: arrestata una donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento