La Municipale gestisce traffico e multe all'aeroporto, Pd: «Disattese le promesse fatte ai cittadini»

Approvata a maggioranza la delibera: c'è la convenzione tra Comune, Save ed Enac. Non accolta la richiesta di aumentare la sosta breve da 10 a 20 minuti e dimezzare la tariffa che ora è di 6,50 euro. Presto un’area con 50 stalli e tempo massimo di 60 minuti

Aeroporto di Venezia, archivio

La polizia locale gestirà la viabilità in aeroporto. La delibera è stata approvata giovedì, con 18 voti favorevoli e 11 contrari, per la convenzione tra Comune, Enac e Save, e chiude una delle partite più discusse della politica cittadina. Tra i contrari, il Partito Democratico: «In Consiglio comunale per prima cosa abbiamo chiesto di aumentare da 8 a 10, almeno, i minuti di permanenza nella Ztc (Zona a traffico controllato) dell’aeroporto - dice Monica Sambo, capogruppo Pd -. Abbiamo inoltre presentato una proposta per aumentare la sosta breve nella zona degli arrivi da 10 a 20 minuti, e dimezzare la tariffa, che ora è di 6,50 euro e viene applicata per intero, dopo il superamento del decimo minuto della sosta breve. Nessuna delle proposte è stata accolta da questa amministrazione, disattendendo tutte le promesse fatte ai cittadini lo scorso anno dallo stesso sindaco».

Accertamenti e telecamere

Agli agenti spetterà accertare le violazioni in materia di sosta e circolazione dei veicoli nelle zone a traffico controllato (Ztc), anche attraverso un software dedicato che dovrà interfacciarsi con il sistema operativo della polizia locale del Comune di Venezia, eseguire i rilievi degli incidenti stradali e comminare le sanzioni. La convenzione prevede il posizionamento della segnaletica di avvicinamento alla zona Ztc (su pali e/o portali), con oneri e spesa a carico di Save, e il posizionamento delle telecamere per l'accertamento sanzionatorio nel sedime aeroportuale. 

Area di sosta

In base a quanto stabilito dalla convenzione Save metterà da subito a disposizione un’area di sosta con almeno 50 stalli, con tempo massimo di 60 minuti, dedicata all’utenza in attesa o per l’accompagnamento di utenti aeroportuali. Entro il 2020, inoltre, la società di gestione realizzerà un nuovo parcheggio con stalli a uso promiscuo tra operatori aeroportuali e passeggeri/accompagnatori, in cui è prevista, per questi ultimi, la gratuità di un’ora con un massimo di 2 accessi entro le ore 24 del giorno di riferimento. Per quanto riguarda gli orari di arrivi, partenze, ma specialmente i ritardi, al fine di fornire un adeguato servizio di informazione, si posizionerà nell'area di sosta del parcheggio promiscuo un cartellone con tutti i dati indispensabili all’utenza. La convenzione avrà una durata quinquennale e sarà rinnovabile per lo stesso periodo di tempo.

Tessera

«L'approvazione della convenzione rischia di regalare ulteriore caos ai residenti di Tessera e sanzioni e conti salati per il parcheggio agli utenti - dice il consigliere della Municipalità di Favaro Veneto Alessandro Baglioni -. Dopo il caos iniziale dovuto all'emanazione dell'ordinanza dei 7 minuti, che ha comportato l'invasione di Tessera, da parte di auto e furgoni parcheggiati alle fermate dell'autobus, sopra le piste ciclabili e persino nei campi agricoli, si sono verificate forti proteste degli utenti, e l'impegno della giunta che aveva fatto ricorso contro l'ordinanza garantendo che la polizia municipale non avrebbe fatto sanzioni per la violazione del tempo previsto di sosta nella Ztc, all'interno del sedime aeroportuale. Giovedì è arrivata l'improvvisa retromarcia».

«Problemi irrisolti»

«I 7 minuti sono rimasti invariati  - continua Baglioni - e verrà limitato l'utilizzo del parcheggio gratuito per i primi 60 minuti a sole due volte al giorno, lasciando così irrisolto il problema dei furgoni, che continueranno a invadere l'abitato di Tessera. Il Comune si assicurerà un po' di entrate dalle sanzioni, Save un po' di maggiori entrate dai parcheggi per chi sforerà i tempi previsti, mentre gli automobilisti che non terranno l'orologio in mano saranno alleggeriti e i residenti di Tessera continueranno a essere invasi da auto e furgoni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Recuperato senza vita l'anziano di San Donà

Torna su
VeneziaToday è in caricamento