Promozione della mobilità in bicicletta: Mira entra nelle rete dei ComuniCiclabili

ComuniCiclabili riconosce gli sforzi di tutte quelle amministrazioni locali che mettono in pratica concrete politiche per la mobilità su due ruote: tra gli altri anche il comune del Veneziano

Mira entra a far parte dei ComuniCiclabili, il progetto nazionale della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta (già Amici della bicicletta) per la promozione della ciclabilità e la valutazione del grado di ciclabilità del territorio e che, giunto alla terza edizione, mette in rete 127 Comuni in tutta Italia. 

Il riconoscimento

ComuniCiclabili riconosce gli sforzi di tutte quelle amministrazioni locali che mettono in pratica concrete politiche per la mobilità in bicicletta, perché una città a misura di due ruote è prima di tutto una città per le persone (www.comuniciclabilit.it). Lo scorso 12 novembre l'amministrazione ha ricevuto l'attestato e la bandiera gialla nel corso della cerimonia che si è tenuta a Torino in occasione del workshop formativo “Reti per la mobilità sostenibile”, organizzato dall'Istituto nazionale di Urbanistica in collaborazione con la stessa Fiab. Mira è tra i 10 nuovi aderenti con Arezzo, Breda di Piave, Desio, Firenze, Merano, Santarcangelo, San Salvo, Valdagno e Vasto: il Veneto sale così a 21 Comuni aderenti.

Sforzi premiati

Il sindaco Marco Dori e l'assessore alla Mobilità Maurizio Barberini annunciano: «D'ora in avanti l'impegno è di creare una sorta di Biciplan per permetterci di programmare gli interventi necessari, dai più piccoli ai più grandi. E dopo il bonus per le bici, a breve arriveranno le prime colonnine per la ricarica. Abbiamo ricevuto due "Bike Smile", stiamo già lavorando per ottenere il terzo». «Siamo lieti di questo riconoscimento che è la conferma che Mira non parte da zero – afferma Silvana Zanon, vicepresidente Fiab Mirano Riviera del Brenta – Lo viviamo in modo positivo come stimolo a fare di più e meglio per la mobilità sostenibile, sia come strutture che come sensibilizzazione a un cambiamento culturale, per invogliare sempre di più le persone a utilizzare questo mezzo che fa bene alla salute, alla socializzazione e all'ambiente». Il consigliere comunale Francesco Volpato, rappresentante per il Comune nella Commissione intercomunale sul Cicloturismo, sottolinea che «essere riconosciuti tra i Comuni ciclabili è una grande soddisfazione, ma è anche un impegno e una responsabilità a migliorarci. C'è tanto da fare, dagli agli interventi puntuali per rendere più ciclabile la nostra città, ai progetti più grandi, come la pista sul Brenta. Un grazie al sindaco Dori e alla Giunta che hanno voluto “pedalare” in questa direzione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Dramma a Venezia: uomo si toglie la vita lanciandosi dalla finestra

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento