Quando il consenso determina il primato

IL SAP VERSO IL CONGRESSO

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"Venezia, 28 gennaio 2019 – Pare proprio – manca solo l’ufficialità – che il SAP torni ad essere il 1° Sindacato di Polizia in provincia di Venezia. Un lungo percorso iniziato anni fa, quando ci siamo rimboccati le maniche e con disponibilità ed impegno abbiamo cercato di dimostrare giorno dopo giorno, mese dopo mese, cosa significa veramente lo storico motto “orgogliosi di essere SAP”. Molti colleghi, dopo aver provato “nuove esperienze” in altre sigle sindacali, hanno maturato la convinzione che il SAP era – e rimane oggi - la scelta più giusta. Nel contempo, anche i colleghi più giovani che giungevano a Venezia potevano constatare l’ottimo lavoro di Squadra, supportata, non dimentichiamolo, da una struttura che a livello regionale si conferma la più rappresentativa e a livello nazionale conta quasi 18.000 iscritti. Un Gruppo che, mettendoci la faccia, ha cercato di risolvere le problematiche quotidiane con un’attività sindacale per i colleghi e non per i sindacalisti. E’ quindi la SQUADRA che ringrazio, per aver saputo raccogliere e vincere la sfida maggiore. Insieme ci sembra, quindi, corretto ringraziare coloro i quali in questi anni hanno investito parte del loro tempo per chiederci le “dimissioni”, qualcuno addirittura diceva che “il SAP a Venezia sparirà”, altri vergavano “Sono Arroganti e Prepotenti”. Li ringraziamo, perché così facendo ci hanno dato un’ulteriore spinta per dimostrare come il SAP non temesse alcun tipo di attacco; ci hanno dato ulteriori motivazioni per cercare di fare sempre meglio e dimostrare che le persone passano … ma i valori del SAP rimangono. Davvero ottima è stata la risposta dei colleghi, spettatori e veri giudici della bontà del nostro agire; con la loro adesione e il loro sostegno ci hanno premiati e sempre più motivati. Tra qualche mese sarà per noi tempo di Congresso Provinciale, per il previsto rinnovo delle cariche statutarie. Spetterà a Voi, Delegate e Delegati (dagli iscritti, eletti e non nominati!), l’elezione dei nuovi referenti e rappresentanti locali che – nel segno della continuità – si impegneranno per un altro quinquennio di Sindacato per i colleghi, non per i sindacalisti. La storia, a questo punto - piaccia o no - è stata scritta … ed è questa. Obiettivo raggiunto; ne siamo orgogliosi! GRAZIE IL SEGRETARIO PROVINCIALE Giorgio PAVAN".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento