Presentata la regata di Burano, il consigliere Giusto: «L'isola sarà capitale della laguna»

Appuntamento domenica 15 settembre per la tradizionale competizione di voga dell'isola preceduta dalla Red Regatta

Regata di Burano 2019

Domenica 15 settembre l'isola di Burano si vestirà a festa offrendo uno spettacolo legato alla cultura lagunare e alla tradizione del remo con regate, visite guidate e performance artistiche che avranno luogo direttamente sull'isola. Presentata questa mattina a Ca' Farsetti, l'edizione 2019 della regata di Burano si inserisce all'interno della "festa per le isole della laguna nord di Venezia" e vuole essere un modo per far diventare l'isola, almeno per un giorno, la capitale della laguna, secondo le parole del delegato alla Tutela delle tradizioni Giovanni Giusto, che ha presentato il programma dell'edizione 2019 dell'evento insieme al vicepresidente del Consorzio Venezia Nativa, Roberto Turiddo Pugliese, il presidente dell'Associazione regatanti, Claudio Carrettin, l'artista statunitense Melissa McGill e il responsabile Relazioni esterne dell'Associazione Vela al Terzo Venezia, Aldo Calcagni. 

Le competizioni

Scendono in acqua alle 16 i Giovanissimi (fino a 19 anni) su pupparini a 2 remi; alle 16:45 è invece il turno delle Donne sempre su pupparini a 2 remi; a seguire, alle 17:30 ci sarà la competizione della categoria Uomini su gondole a 2 remi. 

Le gare saranno precedute, dalle 13 alle 16, dall'esibizione della cosiddetta "Red Regatta", un progetto artistico orchestrato da Melissa McGill e organizzato con il Magazzino Italiana Art Foundation in collaborazione con il Comune e l'Associazione Vela al Terzo Venezia. Si tratta di 52 imbarcazioni tradizionali che navigheranno all'unisono tra Burano, Torcello, Mazzorbo e San Francesco del Deserto creando una coreografia in movimento. Ogni barca è equipaggiata di due vele realizzate su misura e dipinte a mano negli spazi Thetis in 52 diverse tonalità di rosso ispirate dagli edifici e dai pittori veneziani.

Gli eventi

La giornata sarà caratterizzata da moltissimi eventi collaterali dalla cultura all'enogastronomia, dalle visite guidate agli stand espositivi. Tra questi gli appuntamenti con l'arte prevedono : l'esposizione di Stefano Bombardieri "L'oro di Venissa", visite al Museo di Burano, al Museo del Merletto, alla Casa museo Andrich e la mostra fotografica "Il mondo in una stanza". Per quanto riguarda la musica ci saranno esibizioni di C.T. Bandland (jazz, blues, swing e bossanova) con, a seguire, dj Aldo Zane con la parteziopazione di alcune scuole di ballo. Ci saranno, inoltre, 5 gazebi espositivi: "Sun party a Burano" (con i telescopi solari dell'Associazione Astrofili Veneti), "Il merletto di Burano" (dimostrazioni di lavorazione del merletto), "La pesca a Burano", "La produzione dei bussolai", "La tenuta Venissa". C'è anche la possibilità di partecipare a tour fotografici, di conoscere la Tenuta Venissa, di fare esperienze di pescaturismo  e visite guidate a Mazzorbo. Per finire non manca la tradizione enogastronomica lagunare, con la possibilità di gustare "poenta e pesse" in piazza Baldassare Galuppi e di degustare alla carta menu tipici negli esercizi associati alla cooperativa consortile Venezia Nativa.

Per garantire i collegamenti con la terraferma sono state organizzate delle corse tra Altino, Burano e San Francesco del Deserto con la collaborazione di Laguna Fla Group (costo 12 euro andata e ritorno).

Tutte le informazioni su orari, eventi, gare e spettacoli sul sito ufficiale.  

manifesto-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Scorzè: camionista investito e ucciso nella notte

  • Truffatore online per anni, lo vanno a prendere nel suo appartamento

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Scoperta a rubare vestiti, aggredisce il direttore e gli punta le forbici in faccia

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento