Presentato all'Accademia il restauro della Vecchia di Giorgione

Anteprima al pubblico prima della sua partenza per gli Stati Uniti

Foto: da sito http://www.gallerieaccademia.it

È stato presentato in anteprima alle Gallerie dell’Accademia il restauro de La Vecchia di Giorgione prima della sua partenza per gli Stati Uniti, dove sarà protagonista di due importanti eventi espositivi al Cincinnati Art Museum, Ohio e al Wadsworth Atheneum di Hartford, Connecticut.

Protagonisti

Il restauro è stato condotto da Giulio Bono con la collaborazione di Silvia Bonifacio, sotto la direzione di Giulio Manieri Elia e Maria Chiara Maida e, per le indagini scientifiche, di Ornella Salvadori. L’intervento è stato finanziato dalla Foundation for Italian Art & Culture, nel quadro di un accordo sottoscritto con il museo, volto ad accrescere la visibilità delle Gallerie dell’Accademia nel mondo.

La maturità

Un soggetto, quello de "La Vecchia", difficilmente classificabile: rappresentazione realistica della maturità e allegoria del tempo che scorre. Un capolavoro che trova la sua ispirazione nella ritrattistica di Leonardo, così come in Albrecht Dürer e nella pittura nordica.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Provvedimenti del questore contro i maggiorenni delle bande violente

  • Cronaca

    Rapina al Tronchetto: la vittima colpita con una pistola. Telecamere al setaccio

  • Cronaca

    Fatture false, sequestro da 600mila euro a una lavanderia

  • Mestre

    Impianti pagati, ma pazienti senza cure: verso la chiusura la clinica "IdeaSorriso"

I più letti della settimana

  • Omicidio a Venezia: anziano uccide la moglie con una coltellata

  • Auto nel Sile: i sommozzatori la recuperano, poi ne trovano un'altra

  • Ciclista investito finisce a terra e perde la vita

  • Colpito alla testa e derubato del trolley, dentro decine di migliaia di euro in contanti

  • Incendio all'hotel Excelsior: fiamme in cucina nella notte

  • Scomparso da giorni, ammette: «Ero fuggito per debiti di droga»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento