Rete antincendio di Venezia: approvato intervento da un milione e mezzo

Il progetto prevede l'estensione della rete nel sestiere di Dorsoduro e sarà conclusa la posa degli idranti e dei collegamenti alla rete dell'Area Marciana

La rete antincendio sarà estesa nel sestiere di Dorsoduro e sarà conclusa la posa degli idranti e dei collegamenti alla rete dell'Area Marciana. La giunta di Venezia ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione del IV lotto III stralcio della rete antincendio del centro storico. Un progetto del valore di un milione e mezzo di euro che prevede anche lo spostamento della centralina di Santa Maria Formosa. “Attualmente – spiega l’assessore al lavori pubblici Francesca Zaccariotto - la rete antincendio in esercizio è composta da oltre 52 chilometri di condotte, circa 760 idranti e 7 centraline di pressurizzazione dislocate sul territorio del centro storico. Con questo progetto si interverrà con alcune opere ad integrazione e completamento di porzioni di rete antincendio realizzate nel corso degli anni passati. Si tratta, sostanzialmente, di inserimenti di ulteriori idranti nella rete di alcune Unità Territoriali di Riferimento (UTR) a miglioramento della copertura antincendio, di tratti di nuove condotte con la finalità di aumentare l’affidabilità della rete, di interventi di riparazione o sostituzione di sifoni non utilizzabili”.

Altri tre milioni di euro nel 2019

Questi 1,5 milioni di euro vanno ad aggiungersi ai 2,2 milioni già stanziati nel 2017. "Abbiamo già preso l’impegno di aggiungere altri 3 milioni con il bilancio di previsione 2019 - dice l’assessore al bilancio Michele Zuin -. Nello specifico, con il finanziamento dello scorso anno si eseguiranno interventi sulle centraline elettriche e di avanzamento della rete nelle insule San Pantalon – Santa Margherita – Carmini – Area Marciana, oltre a quanto è stato realizzato nei Giardini Reali e sotto il Rio dei Giardini per il collegamento con la rete di calle de l’Ascension". Lavori che vedranno il posizionamento di 42 idranti per un totale di 2.530 metri di nuova rete.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli interventi

"Quanto allo stanziamento approvato ieri dalla Giunta, si procederà con il completamento degli interventi nelle insule Santa Margherita, San Barnaba e zona Calle dei Cerchieri, attraverso la realizzazione di ulteriori 41 nuovi idranti e nuova rete per 2.050 metri - aggiunge Zuin -. Infine, con gli stanziamenti previsti per il prossimo anno si realizzeranno ulteriori 3.505 metri di nuova rete e 70 idranti dislocati nelle insule tra Campo San Polo e Campo dei Frari, tra Rio Terà Foscarini e San Basilio, tra Rio della Toletta e Rio del Malpaga, tra Rio dei Tolentini, Rio Novo e Rio dei Tre ponti, tra Rio de le Romite, Rio dei Ognisanti e Rio del Malpaga. Tutti interventi che, proprio per la loro tipologia, non possono essere eseguiti in contemporanea per evitare disagi alla cittadinanza". Entro la fine del 2019 si riuscirà a coprire il centro storico con 153 nuovi idranti e ad ampliare la rete antincendio di quasi 8 chilometri di tracciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Ubriaco, picchia una ragazza e i carabinieri: neutralizzato con 2 dosi di sedativo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento