Riaperto il ponte in via Scortegara a Zianigo: «Ora è sicuro»

Dal pomeriggio dell'8 febbraio il tratto di strada interessato dai lavori è transitabile

Foto: Riapertura del ponte a Zianigo

Riaperto venerdì il ponte sul rio Veternigo in via Scortegara, nella frazione di Zianigo di Mirano, al termine di un intervento di manutenzione straordinaria. Il cantiere si è chiuso con la prova di carico e dal pomeriggio il tratto di strada provinciale che insiste sul ponte interessato dai lavori sarà nuovamente transitabile a tutti i veicoli. 

Sicurezza

L’intervento di via Scortegara era stato deciso a seguito dei sopralluoghi svolti nell’ambito dell’attività di monitoraggio dei ponti di competenza della Città metropolitana di Venezia: la struttura aveva rilevato un significativo degrado dei materiali soprattutto nella parte in muratura e si è così deciso di intervenire per ripristinare la piena sicurezza del manufatto. 

La struttura

Il degrado del ponte, sommato all’aumento dei carichi da traffico e delle velocità di percorrenza, oltre che alle modifiche delle normative di riferimento intervenute nel corso degli anni, ha reso necessario programmare un intervento radicale sul manufatto che è costituito da un’arcata in muratura sovrastante due muri verticali, anch’essi in muratura, affiancata da due travi in calcestruzzo che delimitano lateralmente il piano viabile.

Dettagli e costi

Il cantiere, inaugurato il 14 novembre scorso, è rimasto aperto un mese in più del previsto a causa delle rigide temperature e del periodo festivo natalizio. «Si è concluso un intervento importante per il territorio del Miranese e una via di comunicazione strategica per l’area del Comune di Mirano – spiega Saverio Centenaro, consigliere delegato della Città metropolitana –. Il cantiere ha provocato disagio ai cittadini residenti, ma oggi restituiamo un ponte sicuro». L'intervento ha riguardato sia il consolidamento del ponte in muratura, sia la realizzazione di un nuovo impalcato costituito in struttura mista calcestruzzo e acciaio, con 11 travi rese collaboranti e una nuova soletta in calcestruzzo armato dello spessore di 15 centimetri. L’intervento comprende anche l’installazione di nuove barriere stradali di sicurezza. L’opera è stata finanziata per l’importo di 160.000 euro mediante i fondi del ministero Infrastrutture e Trasporti.

Potrebbe interessarti

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

I più letti della settimana

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: 23enne recuperato morto

  • Confermati temporale e grandine, nel Veneziano crolleranno le temperature

  • Incidenti sul Passante: una Ferrari incastrata sotto un camion

  • Schianto in autostrada, morta una 22enne

  • Dalla pesca al furto: denunciati ragazzi veneziani

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento