Nuove prospettive per i malati: protesi smart e cellule staminali, i progetti di Avis | VIDEO

In partenza una campagna che sostiene importanti ricerche scientifiche in ambito medico: «Così si tengono in Veneto cervelli e scoperte»

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Avis Veneto sostiene tre importanti progetti di ricerca scientifica che, partendo dal sangue periferico dei donatori studiano l’utilizzo delle cellule staminali per riparare danni alle cartilagini articolari e curare l’emofilia, aprono nuove prospettive per i malati.

Da anni la più grande associazione di volontariato del Veneto contribuisce, con le sue diramazioni provinciali e comunali, assieme all’Abvs di Belluno, a sostenere i giovani ricercatori di TES (Tissue Engineering and Signaling - Fondazione per la Biologia e la medicina della rigenerazione) e APE (Avis per il Progresso Ematologico) che studiano l’impiego delle staminali nel campo delle malattie del sangue e non solo. Con risultati pubblicati anche sulle maggiori riviste scientifiche internazionali.

Un impegno che trova la collaborazione di alcune università e Ulss venete, oltre al plauso dell’assessore regionale alla Sanità, e che sarà al centro della prima campagna di sensibilizzazione alla ricerca sul territorio regionale, in programma ad aprile.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    Due o tre "capetti" alla guida delle bande. «Sappiamo chi sono. Serve dialogo, ma anche repressione»

  • Cronaca

    Omicidio a Castello: la coltellata, il cartello sulla porta e la chiamata della badante | VIDEO

  • Attualità

    La cerimonia per 862 neolaureati di Ca' Foscari a San Marco | VIDEO

  • Mestre

    Il racconto del negoziante: «Mi hanno preso per il collo e hanno picchiato il mio collega»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento