Consumi stimati: la compagnia di fornitura gas restituisce in bolletta 11 mila e 500 euro

È accaduto a un pensionato di Murano che con l'aiuto dell'associazione Adico ha ottenuto un nuovo conteggio e un rimborso di circa 7.500 metri cubi che aveva pagato in più

Bollette alte? Potrebbe esserci un errore di calcolo da parte del fornitore, soprattutto quando i consumi sono stimati. L.P., pensionato 78enne residente a Murano, può rappresentare l’emblema. Dal 2010 l'uomo ha pagato 11 mila e 500 euro in più a una società di fornitura del gas, dato che l’azienda, nel corso di questi anni, gli aveva conteggiato un surplus di circa 7.500 metri cubi. Con l'intervento dell’Adico di Mestre, lo scorso 22 maggio, il venditore ha inviato una bolletta di conguaglio con la quale ha stornato al pensionato circa 11 mila e 500 euro.

Consumi stimati

L’uomo dal 2010 continuava a ricevere bollette di importo molto elevato, addirittura oltre i 5.155 euro, e a quel punto ha deciso di bloccare il pagamento per capire la situazione. In diverse occasioni ha spiegato inutilmente al fornitore che c’era qualche cosa che non andava nella stima dei propri consumi. Alla fine ha deciso contestare gli importi eccessivi delle bollette. Qualche giorno fa l’azienda ha scritto all’Adico confermando l’esistenza di una anomalia nei calcoli dei consumi stimati, anomalia facilmente rilevabile dall’ultima bolletta di 692 euro inviata all’uomo. “La fattura – spiega Carlo Garofolini, presidente dell’associazione – stimava un consumo di 24.479 metri cubi mentre il contatore segnava in quel momento 17.065 metri cubi, circa 7.500 in meno. Un errore evidente che è stato riconosciuto, e a seguito del quale è stata emessa una bolletta a credito di 11.525 euro, a favore del nostro socio. Siamo molto soddisfatti del risultato e, come sempre, suggeriamo a tutti gli utenti che ritengono di ricevere fatture eccessive, di approfondire, perché possono esserci errori in presenza di consumi stimati”.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Spero che le cose siano cambiate , perché a me , in una occasione simile , l'azienda fornitrice di gas, ha sì riconosciuto l'errore , ma invece di rimborsarmi , teneva l'eccedenza versata come acconto per le bollette successive. Se fosse ancora così , speriamo che quel signore campi cent'anni .

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scontro tra ferry boat e un peschereccio

  • Cronaca

    Rinasce il mercato turistico del Tronchetto, primo step della riqualificazione dell’area | VD

  • Mestre

    «Dobbiamo controllare il contatore»: anziana truffata e derubata di 10mila euro

  • Cronaca

    Rete elettrica, avviata la rimozione dei conduttori nel Vallone Moranzani

I più letti della settimana

  • Pizzo, droga, prostituzione: come la camorra ha conquistato il Veneto orientale

  • Colpo alla camorra in Veneto, arrestato anche il sindaco di Eraclea. Sequestri per 10 milioni

  • Voti dalla camorra in cambio di favori: arrestato Mirco Mestre, sindaco di Eraclea

  • Incidente all'alba: morto un 19enne. Ferito un giovane di Scorzè

  • Un male incurabile se la porta via a 34anni, si era trasferita da poco a Noale

  • Venezia, chiuso il locale "Ai Biliardi" per disturbo della quiete pubblica

Torna su
VeneziaToday è in caricamento