Roberta Nesto contro l'ipotesi delle grandi navi a Punta Sabbioni, «devastazione ambientale ed economica»

La sindaco di Cavallino-Treporti sottolinea la contrapposizione del comune alla possibilità di deviare le grandi navi a Punta Sabbioni e scrive una lettera al presidente del consiglio

Roberta Nesto, sindaco di Cavallino-Treporti

«Danni economici e ambientali irreparabili» sono le parole dell'avvocato Nesto che sottolinea come portare l'approdo crocieristico a Cavallino-Treporti non creerebbe posti di lavoro ma rappresenterebbe solo la devastazione dell'ecosistema lagunare e la fine di certe economie su cui si basa il comune, ovvero quelle dei campeggi.

La sindaco sceglie di rivolgersi direttamente al presidente del consiglio Conte e ai sottosegretari del Veneto Andrea Martella e Pierpaolo Baretta sottolineando la contrapposizione del comune alla proposta di far diventare la punta del litorale di Cavallino il nuovo approdo delle grandi navi e porta avanti questo progetto anche grazie al sostegno delle associazioni ambientaliste. 

«Combatteremo fino in fondo questo progetto - conclude la sindaco - perchè è veramente dannoso per il nostro territorio». 

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagiati: 52 in Veneto, 6 solo a Venezia

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Coronavirus: l'ordinanza per i Comuni colpiti del Veneto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento