A Dalla Mora l'onorificenza al merito del presidente della Repubblica

Residente a Cavallino, da anni è impegnato nel campo della disabilità e dell'accessibilità. Il riconoscimento è arrivato a sorpresa, direttamente a casa

Rodolfo Dalla Mora, residente a Cavallino-Treporti e presidente di SIDiMa (Società italiana disability manager), ha ricevuto su iniziativa del presidente della Repubblica Sergio Mattarella l’onorificenza di Grande Ufficiale. Il riconoscimento gli è arrivato direttamente a casa, ovvero con la rara modalità "motu proprio".

Dal 2007 Dalla Mora è architetto - disability manager, responsabile dell’Ufficio accessibilità e del Caad (Centro per l’adattamento dell’ambiente domestico) dell’ospedale riabilitativo di alta specializzazione di Motta di Livenza (Treviso). Nel 2011 è socio fondatore della Società italiana disability manager e ne è presidente nazionale. In questi anni con la SIDiMa ha sviluppato e promosso in Italia la figura del disability manager. È docente nei corsi di perfezionamento e master e membro di alcuni comitati tecnici scientifici universitari. Autore di numerosi articoli e studi sul disability management e sull’accessibilità, svolge l’attività anche di architetto specializzato nella progettazione inclusiva. È titolare dello studio di architettura ed urbanistica e ha svolto nel 2016 l’attività di disability manager per conto della Ulss 4 del Veneto orientale.
 
«Un riconoscimento inaspettato che mi riempie di emozione e di soddisfazione – ha commentato Dalla Mora-  anche perché proviene direttamente dal presidente Mattarella. Dedico questo mio riconoscimento alla mia famiglia, a tutte le persone con disabilità e alle loro famiglie che quotidianamente lottano per migliorare la qualità della vita».

Per Dalla Mora non è la prima onorificenza: nel 2008 è stato nominato Cavaliere al Merito della Repubblica “per il suo impegno nel sociale, in particolar modo a favore delle persone con disabilità”; nel 2012 Commendatore della Repubblica italiana “per alti meriti scientifici nel campo dell’accessibilità e dell’inclusione sociale da parte delle persone con disabilità”; nel 2016 gli è stata conferita la medaglia di Bronzo al Merito della Sanità Pubblica “per la sua attività professionale in ambito sanitario e sociale”. A novembre del 2018 gli è stato conferito il Premio Internazionale Giovanni Paolo II. 

pergamena onorificenza-2

Potrebbe interessarti

  • Il Cibo del Risveglio: il convegno nazionale su come vivere fino a 120 anni

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

  • Memoria olfattiva: cos'è e come viene sfruttata dal marketing

I più letti della settimana

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

  • Festival Show fa tappa a Mestre con Lo Stato Sociale, Dolcenera, Fausto Leali e tanti altri

  • Schianto tra un'auto e una moto lungo la Romea: un ferito grave e traffico nel caos

Torna su
VeneziaToday è in caricamento