San Donà di Piave presenta la digitalizzazione dell'archivio storico della bonifica

13.000 unità archivistiche del consorzio di bonifica Veneto orientale schedate e rese digitali grazie al progetto Terrevolute

Taglio del nastro presso la sede dell'archivio storico del consorzio di bonifica Veneto orientale

Un progetto di digitalizzazione del patrimonio archivistico del consorzio di bonifica del Veneto orientale quello presentato questa mattina a San Donà di Piave che vede il censimento e la trasposizione in digitale di 13.000 unità dell'archivio custodite nelle sedi di Portogruaro e San Donà di Piave. Tra queste ci sono relazioni tecniche, progetti, cartografie, immagini storiche e manufatti idraulici parte del paesaggio di bonifica, tutti documenti in grado di tracciare la storia socio-economica e l'evoluzione fisica dei territori del Veneto orientale che negli hanni hanno subito interventi di bonifica e irrigazione che hanno portato a una gestione sostenibile dei territori stessi. 

Il lavoro di digitalizzazione del materiale è stato coordinato dall'università di Padova con il lavoro dei docenti di archivistica Mario Brogi e di storia economica e ambientale Elisabetta Novello e promosso dal consorzio di bonifica Veneto orientale con il direttore Giorgio Piazza. Il risultato di questa iniziativa sarà a disposizione sulla piattaforma online Terrevolute, il portale culturale di ANBI Veneto per cittadini, studiosi o chiunque possa essere interessato a ripercorrere la storia del proprio territorio e dei suoi mutamenti nel tempo. Questo consentirà un accesso rapido alle schede descrittive di ogni unità archivistica che sarà aperta a un vasto pubblico e permetterà la consultazione e la comparazione con la situazione contemporanea dei territori e delle loro opere per una promozione culturale dell'area orientale del Veneto in vista anche di progetti legati ad attività per gli istututi scolastici, enti locali e associazioni. 

Un altro obiettivo del progetto sarà l'avvio di una campagna di interviste per la salvaguardia anche di quel patrimonio che deficiamo immateriale di questi luoghi per lasciare un'eredità alle future generazioni.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • Acqua alta fino a 145 centimetri, bollettino aggiornato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento